Ultim'ora
foto di repertorio

Piedimonte Matese –  Spaccio di droga, il giudice cancella l’ordinanza a carico di D’Onofrio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piedimonte Matese –  I giudici del Tribunale della Libertà di Napoli hanno trattato l’ordinanza di misura cautelare emessa, alcune settimane fa, a carico di 15 persone, tutte dell’area del Matese. Buone notizie per Fabio D’Onofrio, figura coinvolta nella vicenda con un ruolo marginale. Per lui i giudici del riesame partenopeo, hanno deciso annullare l’ordinanza a suo carico che imponeva l’obbligo di firma. Il 39enne, difeso dall’avvocato Dario Mancini, è completamente libero.
L’operazione venne condotta dal personale del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria di Roma e della Tenenza della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese, con ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di 9 soggetti, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ritenuti responsabili, a vario titolo in concorso di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e truffa aggravata.  Sono coinvolti nell’inchiesta 15 persone, tutti del Matese:  Valerio Cappello, Fabio D’Onofrio, Angelo Iaquinto, Giuseppe Caravella,  Salvatore Caravella, Giovanni Cappello, Silveria Luciani,  Federico Vetere, Giorgio Cernazzo, Giuseppe Cernazzo, Alessandro Moreno, Pietro Grande, Vittorio Cassella (senior), Maurizio Cassella. Questi ultimi tre indagati sono accusati di aver messo in commercio banconote false. Non sono quindi accusati di spaccio di droga.

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, l’ultimo viaggio di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – Si sono svolti oggi pomeriggio, domenica 25 luglio 2021, di Antonio Palmieri, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.