Ultim'ora

PRESENZANO – SERVIZI SOCIALI : PARTITO IL TELESOCCORSO ANCHE PER CHI AVEVA PRESENTATO DOMANDA DOPO LA SCADENZA

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

PRESENZANO (di Alessandro Staffiero) – Operativo e funzionante, il telesoccorso, il servizio socio-sanitario rivolto principalmente alle persone anziane, alle persone con mobilità ridotta e chi vive da solo.  L’Assessore alle politiche sociali Sonia Bocchino ha concluso l’iter per la messa in funzione e ha reso disponibile il servizio anche agli utenti  che ne avevano fatto richiesta dopo la scadenza dei termini di presentazione delle domande. Un servizio importante questo che l’Amministrazione Comunale rinnova ogni anno dimostrando un attenzione particolare per gli anziani ed in generale verso chi ha particolari esigenze e magari e’ costretto a vivere solo o ha delle patologie che non gli permettono una ampia mobilita’ sopratutto in questo periodo di emergenza Covid. Con il telesoccorso verra’ assicurato a chi ne ha fatto richiesta, di vivere serenamente poiche’ bastera’ una semplice pressione di un tasto sul terminale o sul telecomando fornito dal Comune,  per entrare subito in contatto con la centrale operativa e attivare automaticamente l’invio dei soccorsi presso il proprio domicilio. La Cooperativa  che si occupa della gestione del servizio è “La Meridiana” di Benevento che opera nei settori socio-assistenziali e sanitario mediante servizi di Telesoccorso, Teleassistenza, Domotica, Telesoccorso via Gsm e propone di offrire la propria professionalità ed esperienza ultraventennale nella progettazione ed attuazione di servizi socio-sanitari. Il Servizio di Telesoccorso è ideato per persone che vogliono vivere con serenità la propria indipendenza nelle mura domestiche. Gli Utenti beneficiari del servizio ( segnalati dall’Ente) sono in grado di affrontare qualsiasi situazione di emergenza, sia sanitaria sia psicologica, attivando un collegamento immediato con il personale della Centrale Operativa attiva H24 per 365 giorni/anno. L’Utente riceve a casa propria:

  • uno specifico apparato di telecomunicazione, già programmato e collaudato, che viene allacciato alla linea telefonica e alla presa di corrente da tecnici specializzati;
  • un piccolo dispositivo (panic button), inserito in un ciondolo appeso al collo, da tenere sempre a portata di mano.
  • Una centralina Gsm nei casi di anziani sprovvisti di linea telefonica fissa o incompatibile con il corretto funzionamento del servizio (come nel caso dell’utente soccorso);

In caso di necessità l’Utente è in grado di contattare, direttamente in viva voce, il personale della Centrale Operativa semplicemente

premendo il pulsante del radiocomando, da qualsiasi punto dell’abitazione, per chiedere assistenza medica, per ottenere informazioni di

vario genere o semplicemente per ascoltare una voce amica. Ricevuta la chiamata e identificato l’Utente, il personale della Centrale Operativa

valuta le caratteristiche del bisogno parlando con l’Utente e determina il tipo di intervento da attivare sulla base di precisi protocolli operativi. In

funzione della necessità, chiede l’intervento dei seguenti soccorritori:

  • i parenti, indicati nella scheda anagrafica dell’Utente, compilata all’atto dell’attivazione del servizio e poi costantemente aggiornata;
  • il Medico curante (o la Guardia Medica o il 118);
  • i Vigili del Fuoco e/o le Forze dell’Ordine ( nel caso di allarme senza avere risposta ed in assenza di riferimento parentale, circostanza

verificatesi con l’anziano assistito);

  • il personale dei servizi assistenziali ( Nel caso del soccorso effettuato, oltre ad aver allertato i Carabinieri, è stato contestualmente

informato anche il Referente del Comune).

Il servizio di Teleassistenza E’ una parte del servizio di Telesoccorso attraverso la quale viene assicurato un frequente contatto periodico degli operatori della Centrale agli utenti beneficiari del servizio, quasi sempre persone anziane che vivono sole o in contesti isolati e che hanno precarie condizioni di salute, durante il quale viene fornito un supporto psicologico, instaurando un rapporto di fiducia, fare gli auguri in occasione delle festività e ricorrenze, rilevando eventuali necessità (in quest’ultimo caso vengono coinvolti gli appropriati servizi pubblici e/o privati in grado di soddisfare le richieste in modo adeguato).

E’ assiduo l’impegno di ” La Meridiana” nel considerare l’anziano, i suoi bisogni primari, soprattutto di coloro che vivono in particolari condizioni di disagio fisico e psichico, garantendo una vita socialmente attiva, soddisfacendo il desiderio principale di rimanere nelle mura domestiche che rappresentano un valore esistenziale, che consente di affrontare le attività quotidiane con dignità.

L’obiettivo del servizio di Telesoccorso e Teleassistenza è dunque quello di favorire la domiciliarità dell’anziano e la promozione della sua autonomia nell’ambiente di vita, alleggerire il carico dei familiari che si impegnano quotidianamente nel migliorare la qualità di vita dei propri cari; contrastare l’isolamento delle persone anziane/ disabili e favorire il senso di fiducia nella comunità.

E’ incessante la funzione di prevenzione rispetto al verificarsi di eventi critici che potrebbero portare alla perdita definitiva di indipendenza, garantendo in modo continuativo sia all’utente che ai familiari non conviventi l’attivazione immediata di un supporto esterno ovvero di un pronto soccorso in caso di emergenza.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Capua – Maltrattamenti in famiglia, 2 arresti in 3 giorni: il brutto record di Tarallo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Capua –  Nuove accuse a carico di Nicola Tarallo, per fatti avvenuti alcuni mesi fa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.