Ultim'ora

Ailano – Covid19, il virus è mutato: ora è COVIZ 19. Lo certifica il comune

Ailano – E’ stata “scoperta” nel piccolo centro, ubicato nel cuore del Matese, la prima mutazione del coronavirus. Non si tratta più del temuto COVID19, bensì del COVIZ 19. Lo ha “certificato” il municipio guidato dal sindaco Vincenzo Lanzone in un pubblico comunicato diretto a tutta la cittadinanza. Un documento nel quale si informa la gente tutta che è stato programmato “GLI SCREENINFG” a tutta la popolazione per verificare eventuali contagiati. Basta prenotarsi e “munirsi” di 30 euro da presentare al laboratorio privato con cui la macchina amministrativa ha preso accordi. Insomma il comune si è limitato semplicemente ad organizzare l’incontro, null’altro. Le spese sono a carico della gente. E il laboratorio privato ringrazia, chiaramente.
Ironia a parte, l’emergenza coronavirus nel piccolo comune di Ailano inizia a preoccupare i cittadini, se si considera il fatto che in pochi giorni da 0 positivi si è arrivati a 11 contagiati e un morto per “COVIZ 19”.
L’iniziativa intrapresa dal municipio è stata accolta con favore da una parte della popolazione, mentre altri cittadini, sembrano criticare la scelta di Lanzone: “altri sindaci si attivano per avere mezzi e uomini dall’Asl e quindi per fornire un servizio gratuito al paese, qui ad Ailano, invece, si invita la gente a pagare 30 euro per eseguire l’esame”. Questa la contestazione mossa a Lanzone.

Guarda anche

Milioni di litri di alcol di contrabbando: venti denunce e un arresto

Caserta – Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Treviso, con il coordinamento della Procura …