Ultim'ora
Il sindaco Luigi di Lorenzo in un momento di "profonda" riflessione

Piedimonte Matese – Comune, commissario “trova” 9 milioni: messa a nudo l’incapacità dell’amministrazione Di Lorenzo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese – L’amministrazione Di Lorenzo aveva “smarrito” oltre 9 milioni di euro di finanziamento fra lavori pubblici, politiche sociali (legge 328) e introiti provenienti da incassi vari della gestione liquidatoria. Per fortuna è arrivato il commissario che ha “ritrovato” e messo in bilancio le somme che Di Lorenzo aveva “smarrito”.
Il commissario prefettizio, che da alcuni mesi guida la macchina amministrativa piedimontese, inizia a mettere a nudo l’incapacità gestionale che ha caratterizzato il municipio del capoluogo matesino negli ultimi anni, anni in cui il comune è stato guidato dall’ex sindaco Luigi Di Lorenzo e da alcuni suoi pochi fedelissimi. Una incapacità sconcertante che ha “desertificato” il paese. Per capire meglio basta guardare la delibera numero 23 dello scorso 19 novembre 2020. Una delibera di variazione di bilancio per oltre 9 milioni di euro di finanziamenti per alcuni lavori pubblici. Tutto scritto nella delibera numero 23 a firma del commissario Patrizia Vicari.

    

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Santa Maria Capua Vetere – Esplode bomba carta al Consorzio Unico di Bacino. Indagano i Carabinieri

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Santa Maria Capua Vetere (di Dario Cerullo) – In questa sera di lockdown, con le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.