Ultim'ora

Cariatide, significato di un concetto

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Un termine che è entrato di diritto nel vocabolario quotidiano assumendo anche altre accezioni rispetto a quella originale. Oggi la parola cariatide viene utilizzata per tanti aspetti, spesso non propriamente edificanti; quando ad esempio si deve parlare di una persona vecchia, con un modo di fare per niente moderno, si tende a definirla cariatide.
Ma perché si fa ricorso a questo termine? Qual è il suo significato originale e cosa sono i cariatidi? Una scultura femminile che, in epoca remota, era utilizzata come colonna: non soltanto quindi una persona indifferente, fredda o retrograda. Questo il significato originario della parola cariatide.
Sculture vere e proprie che erano usate come colonne e che avevano l’aspetto di donne, quindi la versione femminile di quelli che erano i telamoni o di Atlante, il mitico eroe. Le cariatidi traggono ispirazione da figure femminili della Antica Grecia e più in particolare del Peloponneso, rese schiave dopo che la propria patria era stata sconfitta in battaglia.
Pe ricordare quella sconfitta e la successiva punizione inferta dai Persiani alla popolazione battuta, furono realizzate figure femminili, statue, a sostegno dell’edificio con il compito di reggere la struttura con la propria testa.

Le Cariatidi nella architettura

La figura delle Cariatidi fu poi ripresa anche nell’arte Romana per sostenere diverse opere. Ma lungo tutto l’arco della storia della architettura si ritrovano poi queste figure, anche in epoca rinascimentale; lo scopo è sempre quello portante, non decorativo, in sostituzione delle tradizionali colonne.
Ecco perché oggi si tende a parlare di Cariatidi con riferimento a persone retrograde, ferme nelle loro abitudini ed incapaci di aprirsi alle novità: proprio partendo dal fatto che le Cariatidi in architettura erano figure statiche, immobili. E per chi volesse avere un esempio di questo elemento tanto usati nella architettura, è sufficiente visionare quello che è ancora oggi l’uso più consistente fatto, a livello architettonico, di questo elementi: il tempio situato sull’Acropoli di Atene.
E quando si parla della capitale greca, soprattutto con riferimento ai tempi della Magna Grecia, la mente corre subito a quello che fu con ogni probabilità il monumento più importante ed iconografico di un passato illustre.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

investimenti scelta

Mercato finanziario durante la pandemia di Covid-19: come riuscire ad orientarsi

Tempo di lettura stimato: 3 minuti In questo momento potresti farti una domanda più che legittima: conviene investire in Borsa mentre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.