Ultim'ora

Piedimonte Matese – Indagano sul traffico di soldi falsi: scoprono una piazza di spaccio, truffe ed estorsioni. 15 persone coinvolte

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piedimonte Matese – L’importante indagine che oggi è sfociata con l’esecuzione di nove misure cautelari nasce dall’azione delle fiamme gialle del capoluogo matesino messa in campo per contrastare il fenomeno dello spaccio di banconote false. Tutto partì da due denunce (presentate nel 2017) presso la Tenenza della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese da Cassella Vittorio e Cassella Maurizio e successivamente da D’Onofrio Gianluca avente ad oggetto la contraffazione e smercio di 700 euro false. Vennero messe in piedi intercettazioni telefoniche necessarie per collegare gli stessi Cassella ed una organizzazione dedita alla falsificazione e cessione di monete false. Queste intercettazioni hanno permesso agli investigatori di individuare una fiorente attività dì spaccio di droga nel territorio del comune di Piedimonte Matese ed in quelli limitrofi come Alife e San Potito Sannitico. L’indagine permetteva di individuare tre gruppi di persone che si rifornivano di droga nel comune di Caivano. Tutto ruotava intorno alla famiglia Cappello residente a San Potito Sannitico. Durante le indagini venivano anche portate alla luce episodi di estorsione consumate – secondo l’accusa – da Valerio Cappello e Silveria Luciani, unitamente a Vetere Federico, nei confronti di un uomo professore. Lo minacciarono di rivelare fatti “scomodi” se non fosse riuscito a far assumere uno dei Cappello. La stessa inchiesta ha permesso di portare alla luce anche diverse truffe sia nei confronti di privati che di alcune aziende. In particolare negli ultimi mesi del 2017 i Cappello in concorso con i Cenerazzo si sarebbero organizzati, secondo l’accusa mossa dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, per truffare un uomo di Pescara e un’azienda del Matesina.

Leggi anche:

Piedimonte Matese / Alife / San Potito Sannitico – Droga, estorsioni e minacce: 15 indagati. Ecco tutti i nomi

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Santa Maria Capua Vetere – Esplode bomba carta al Consorzio Unico di Bacino. Indagano i Carabinieri

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Santa Maria Capua Vetere (di Dario Cerullo) – In questa sera di lockdown, con le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.