Ultim'ora

I compro auto alla conquista della rete

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Un servizio che negli ultimi anni è esploso diventando sempre più richiesto da utenti di ogni latitudine: trovarsi con una vettura sinistrata, quindi ferma in un garage senza più la possibilità di essere utilizzata, è un qualcosa che può riguardare chiunque. E se questi servizi hanno preso piede prima, in ordine di tempo, nel nord Italia, da qualche mese anche centro e sud del paese stanno sperimentando i benefici.
Cosa fare quando ci si ritrova con una vettura non più marciante, magari proprio in quanto reduce da un incidente o con il motore fuso per diverse altre ragioni? Sempre più ci si rivolge ai servizi di compro auto incidentate nati per supportare i proprietari di veicoli. Di cosa si tratta?
I compro auto incidentate sono intermediari interessati all’acquisto di vetture che abbiano subìto sinistri per andare poi a rivendere i pezzi; o per commercializzare direttamente la vettura, dopo averla rimessa a posto (spesso queste realtà lavorano all’unisono con carrozzerie).

Cosa sono i compro auto incidentate?

Una soluzione che può tornare utile quando il mercato ordinario non ha più nulla da offrire ed il proprietario del veicolo incidentato non ha alternative né strade da seguire. Questi intermediari possono risolvere il problema, anche se di base lo fanno alle proprie condizioni, andando quindi a proporre un prezzo di acquisto non propriamente elevato per ritirare la vettura incidentata.
Na d’altra parte si parla, il più delle volte, di veicoli che sul mercato ordinario non avrebbero alcun valore. Se non si vuole investire qualcosa per la riparazione o per la rottamazione (che lo ricordiamo, ha pur sempre un costo) ecco allora che anche una proposta di acquisto a cifre non esaltanti può rivelarsi essere buona. Per la serie, meglio poco che niente.

Come scegliere l’intermediario al quale rivolgersi?

Attenzione semmai va riposta il più possibile alla scelta del compro auto incidentate al quale si decide di rivolgersi per richiedere un servizio di questo genere. Detto dei prezzi bassi, va infatti sottolineato che non tutti possono garantire condizioni di sicurezza eguali: attenzione quindi a metodi di pagamento, ad eventuale uso di banconote contraffatte (per chi paga in contanti, nel rispetto del limite vigente), a controllare che i documenti relativi al passaggio di proprietà siano redatti in modo corretto.
Meglio prediligere soggetti residenti in Italia e magari con partita iva attiva. Piccole accortezze che saranno comunque utili per far sì che la scelta si riveli essere sicura, senza inutili rischi.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

investimenti scelta

Mercato finanziario durante la pandemia di Covid-19: come riuscire ad orientarsi

Tempo di lettura stimato: 3 minuti In questo momento potresti farti una domanda più che legittima: conviene investire in Borsa mentre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.