Ultim'ora

PIETRAVAIRANO – Seconda edizione della “Twovolcanosprint” Vesuvio-Etna, il pietravairanese Cristian Auriemma tra i primi classificati

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

PIETRAVAIRANO – Domenica 18 ottobre alle ore 05:30 del mattino ha preso il via da Ercolano la seconda edizione della “Twovolcanosprint” Vesuvio-Etna,l’ultra race di bici senza supporto alcuno: 66 gli atleti provenienti da tutta Europa ai nastri di partenza di cui solo sei italiani, (tutti hanno dovuto mostrare test tampone negativo alla partenza) che percorreranno 1075km fino all’arrivo a Nicolosi sull’Etna lungo un tracciato impegnativo con un dislivello di 24mila metri in un tempo max di 120hr.
Ogni atleta ha un gps con il quale seguire il percorso in completa autonomia e autosufficienza.
La competizione è organizzata dalla donna più veloce a fare il giro del mondo in bici l’americana Julian Buhring che ha creato un tracciato molto impegnativo che unisce i due vulcani passando per la costa del Cilento per poi attraversare tutta la dorsale dell’Appennino meridionale tra i parchi del Pollino della Sila dell’Aspromonte e per finire la scalata all’Etna quota duemila. Un percorso che si propone di far conoscere un meridione autentico poco esplorato in più i fondi raccolti sono destinati a progetti no profit per piccole imprese che hanno subito gravi danni dal Covid.
I primi atleti sono già all’arrivo tra cui il campano di Pietravairano (CE) Cristian Auriemma che ha impiegato 59hr 54’, quarto classificato: “Ho lottato contro il freddo delle notti in montagna, contro la privazione di sonno contro la strada e le sue innumerevoli insidie: una sfida anche contro me stesso al limite del
possibile ma attraversare in bici il nostro Sud, quello più impervio, è stata un’avventura incredibile.” queste le parole del campione Cristian Auriemma.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Teano – Coronavirus, 122 guariti. Il sindaco: Le terapie mirate e precoci funzionano

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Teano – Il sindaco Dino D’Andrea non ha dubbi: le terapie precoci e mirate funzionano. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.