Ultim'ora

Trading online con Bancoposta, ecco cosa aspettarci: i pro e i contro

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Molti si chiedono se sia sicuro fare trading online con il servizio offerto da Poste Italiane. In questo articolo esploreremo la loro offerta e analizzeremo tutti i pro e i contro dello scegliere di investire con il colosso made in Italy.

Dovresti saperlo: ormai Poste Italiane sta cercando di trasformare il suo servizio di Bancoposta in una vera e propria banca, e per certi versi ci è già riuscita. Tantissimi italiani hanno un conto in questa enorme azienda.

Da qualche tempo a questa parte, oltre al solito libretto di risparmi e alla possibilità di far fruttare i propri soldi conservati nel tempo, Poste Italiane si propone come una società finanziaria che ti aiuta a fare trading online. Vediamo come.

Iniziare a investire con Poste Italiane potrebbe suscitare i dubbi degli scettici, ma è dimostrato che possa risultare anche una scelta vantaggiosa. Come in ogni cosa, troverai che ci sono sia dei pro che dei contro da considerare.

Per esempio: alcuni broker che lavorano per conto proprio offrono ai loro clienti, quasi tutti principianti delle condizioni maggiormente vantaggiose rispetto a quelle che ti propina questa azienda. Sta di fatto che un colosso come questo rappresenta una garanzia niente male. Sicuramente supera il primo ostacolo riguardo alla fiducia, dal momento che siamo già abituati ad affidargli tutti i nostri soldi.

Vediamo più nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere.

Accesso ai mercati: come funziona il trading online fatto con Bancoposta?

Bancoposta, che siamo abituati a vedere unicamente come il conto aperto con la società di Poste Italiane, da oggi si propone anche come portale dedicato al trading online. Si rivolge soprattutto ai principianti (senza però ignorare chi è più esperto in materia) e offre numerosi vantaggi, tra cui la meno scontata garanzia di essere preservati dalle frodi.

Infatti, quando ti rivolgi per la prima volta a un portale qualsiasi di trading non sai mai con chi hai a che fare. Certo, potresti leggere le recensioni lasciate dagli utenti sul sito (chi può dire quante di quelle siano vere?) oppure seguire i forum e vedere se i partecipanti lasciano dei feedback positivi o negativi riguardo a quel determinato sito.

In ogni caso, qualsiasi cosa tu faccia, non avrai mai le spalle totalmente coperte, investendo con piattaforme sicure, poiché il broker al quale ti stai rivolgendo è per te un completo estraneo.

Al contrario, Bancoposta è un nome altisonante dietro al quale c’è una società che fattura centinaia di milioni e che fa parte integrante della nostra vita. Tutti noi ci rivolgiamo ai servizi di Poste Italiane per spedire e ricevere pacchi o lettere, per conservare i nostri soldi su un conto, per inviare pagamenti, per fare shopping con la carta, per far fruttare i nostri risparmi. Già ci fidiamo per mille altre cose, quindi fare trading online con loro non sarebbe affatto un problema.

Esattamente come quasi tutte le principali piattaforme di trading online, quella di Bancoposta ci segue passo passo, mettendo a nostra disposizione informazioni riguardanti i prodotti sui quali poter investire, sulle migliori azioni da fare e le strategie da adottare, grazie anche alle numerose analisi tecniche.

Inoltre, è possibile pure essere “formati”: vuol dire che anche qui, come altrove abbiamo l’opportunità di provare a giocare in Borsa senza rischi, per riuscire a prendere confidenza con il funzionamento del sistema (conti demo).

Trading on line Bancoposta: i passi per accedere

Ma per iniziare a investire con Bancoposta nel trading on line bisogna superare dei passaggi e degli step preliminari. Vediamo quali:

  • Aprire un conto corrente Banco Posta
  • Attivare il servizio di Internet Banking
  • Andare in un qualunque ufficio postale, compilare i vari documenti e sbrigare le pratiche per attivare un deposito titoli

A questo punto si può fare login e registrarsi nel sito inserendo tutti i dati richiesti per poi scegliere il profilo migliore per fare trading in base alle proprie esigenze.

Ci sono svantaggi?

La risposta è si. Ogni piattaforma di trading presenta degli svantaggi. Facciamo un elenco breve  ma esaustivo.

  1. Non offre un conto demo
  2. Le commissioni non sono tanto basse
  3. Mancano azioni, criptovalute e altro
  4. L’apertura non è semplice e rapida

 

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Investimenti in Borsa, consigli per approcciarsi in modo sicuro

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Cosa sta accadendo in questo momento così particolare dal punto di vista storico al mondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.