Ultim'ora

Vairano Patenora – Scuola, non c’è pace al Garibaldi: quando i genitori “salgono” in cattedra

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Vairano Patenora – Non c’è pace al Garibaldi, potrebbe essere riassunta così – parafrasando il famoso film degli anni 50, Non c’è pace tra gli ulivi – la situazione che si è creata all’Istituto Comprensivo Garibaldi di Vairano Patenora. Un ruolo determinante sarebbe recitato da un gruppo di genitori che stanno, di fatto, “selezionando” gli insegnanti per i propri figli. Dopo le proteste per allontanare dalla classe una maestra non gradita, secondo alcuni troppo stretta di voti , voci indiscrete raccontano, ora, il ripetersi della storia con un’altra insegnante. Nemmeno questa sarebbe gradita al gruppo di genitori che senza esitare, forti del primo “successo” ottenuto, sarebbero ritornati alla carica della dirigente scolastica per chiedere la “testa” della nuova maestra. La dirigente, per ora, pare abbia preso tempo. Una vicenda che crea, da un lato, imbarazzo e preoccupazione fra il personale della scuola in balia delle simpatie di alunni, forse, viziati e dei genitori; mentre dall’altro canto crea malcontento fra gli stessi genitori, almeno fra coloro che ritengono gli insegnanti tutti uguali e che non fanno “pressioni” per spostamenti e “innesti” come invece gli altri che , così facendo, sperano di poter garantire ai propri figli voti migliori.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

CASERTA – Identificata la madre della neonata abbandonata in ospedale e positiva al Coronavirus. E’ di origini rom

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CASERTA – Gli inquirenti, dopo una lunga indagine, sono riusciti a scoprire l’identità della madre …

2 commenti

  1. Orizzontescuola

    Si lamentano dei voti bassi? Io a tutti questi genitori darei zero. Purtroppo li stanno pure a sentire.

  2. li devono sentire per forza sennò subito corrono da sindacati o si appellano a leggi che neanche conoscono lette 20 minuti prima su internet — creano solo problemi genitori, comitati genitori e altra gente con molto tempo libero che prende ogni cosa che succede a scuola come sfogo per passare il tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.