Ultim'ora

Pignataro Maggiore – Pane e veleno, alimenti che ci uccidono. Il nuovo libro di Minieri

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Pignataro Maggiore – È prevista per il prossimo autunno l’uscita del nuovo libro di Salvatore Minieri, “Pane e veleno“, con la casa editrice Edizioni Italia. Il testo tratterà in maniera specifica degli alimenti e dei prodotti più diffusi nella vita quotidiana di milioni di persone, nonostante siano stati classificati come nocivi per la salute umana, quando non addirittura mortali. Dai diserbanti cancerogeni, usati ancora oggi anche  negli alimenti per bambini, ai prodotti delle multinazionali che continuano a essere nelle più importanti catene commerciali, nonostante i pareri scientifici assolutamente contrari. Dagli omicidi per fare silenzio sui segreti degli stabilimenti Coca-Cola, alle spaventose carni mutanti che vengono vendute nelle grandi catene di fast-food più famosi del mondo. Il libro avrà un occhio puntato sulle pericolosissime truffe alimentari che vengono nascoste ai consumatori dalle grandi case di produzione. In “Pane e veleno“, avranno grande rilievo le inchieste sui prodotti risultati cancerogeni, ma attualmente in commercio perché mai ritirati dalla grande distribuzione.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Vairano Patenora / Teano – “Diritto di precedenza”, lite all’incrocio: due giovani si picchiano

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora / Teano – Sono scesi dalle auto e si sono “menati” senza esclusione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.