Ultim'ora

Piedimonte Matese – Comune, i consiglieri di opposizione giocano con il futuro della città. Il commissario resterà un anno

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese – Il sindaco Luigi Di Lorenzo cadrà. Appare ormai certo che il prossimo 27 luglio, salvo clamorose sorprese (sempre possibili in politica), durante il consiglio comunale per il bilancio, la maggioranza dei consiglieri dovrebbe presentare dimissioni contestuali e quindi porre fine all’amministrazione comunale. Potrebbe accadere. Ma non servirà per andare al voto il prossimo settembre. Al voto si andrà la prossima primavera. Quindi sarà il commissario prefettizio, in caso di sfiducia a Di Lorenzo, a guidare il municipio per circa un anno.  E la colpa non sarà del sindaco Di Lorenzo, sarà invece tutta imputabile su quei consiglieri per non hanno voluto dimettersi nei tempi e nei modi più rapidi possibili, preferendo anteporre davanti a tutto le loro esigenze di “teatralità” politica. Bisognava infatti – secondo l’interpretazione della norma fornita da esperti di diritto amministrativo – dimettersi almeno entro lo scorso 12 luglio per permettere la maturazione entro il prossimo 27 luglio, del decreto presidenziale di scioglimento del consiglio comunale di Piedimontese Matese.
La norma, nella misura in cui parla di condizioni maturate entro il 27 luglio appare essere stata concepita tenendo conto che, Il decreto di scioglimento dell’organo consiliare deve essere pubblicato nella Gazzetta Ufficiale anche al fine di stabilire un termine certo per la sua impugnazione (Consiglio di Stato – V Sezione, 21 novembre 2003, n. 7633). Il decreto conclude il procedimento finalizzato alla verifica dei presupposti che rendono necessario il rinnovo anticipato degli organi e ne conferisce certezza legale; pertanto, ha natura costitutiva e i suoi effetti si producono ex nunc (Consiglio di Stato – I Sezione, parere 13 marzo 2002, n. 762). Va da se che, è il decreto che deve intervenire entro il 27 non già le dimissioni ultra dimidium.
Se l’amministrazione Di Lorenzo, quindi, finirà il prossimo 27 luglio, non ci saranno le condizioni per andare al voto il prossimo settembre. E il commissario guiderà il paese per circa un anno. Siamo proprio certi, in tal caso, che i consiglieri di opposizioni faranno l’interesse del paese e dei cittadini del capoluogo matesino?

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Villa Literno – Tornano in paese per le vacanze estive, positivi al Coronavirus

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Villa Literno – Due persone che vivono, per ragioni di lavoro, all’estero, sono tornate in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.