Ultim'ora

Roccamonfina / Teano –  Fornitore pagato con assegno “smarrito”, donna sotto processo: tutto bloccato dal coronavirus

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Roccamonfina / Teano – Il coronavirus ha bloccato praticamente gran parte dei processi. L’udienza prevista alcuni giorni fa, a carico di una donna sidicina, è slittata a causa dell’emergenza coronavirus. Paga un fornitore con un assegno di conto corrente e poi denuncia di aver smarrito lo stesso titolo che invece aveva regolarmente consegnato ad un uomo quale giusto pagamento. Per questa ragione è finita sotto processo Assunta Palumbo di Teano (difesa dall’avvocato Ernesto De Angelis) che nel giugno del 2015 si recò presso la stazione dei carabinieri di Teano e presentò denuncia di smarrimento di un assegno di euro 6mila. In realtà, secondo l’accusa formulata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, quell’assegno era stato dato in pagamento a Giancarlo Fusco di Roccamonfina (difeso dall’avvocato Gabriele Gallo). Il processo nato dalla vicenda ha già visto la testimonianza delle parti civili. Si tornerà in aula il prossimo anno, nel mese di aprile.

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

CESA – Coronavirus, bimbo positivo: allarme in tutte le scuole della città

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CESA – Positivo al covid, a Cesa, un bambino di 5 anni. Il sindaco Enzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.