Ultim'ora
Vescovo Orazio Francesco Piazza

Sessa Aurunca / Mondragone – Emergenza Coronavirus, il messaggio di Monsignor Piazza alla comunità mondragonese: “no allo sconforto o ad atteggiamenti xenofobi”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca / Mondragone (di Giovanna Cestrone) – Giorni di apprensione per la comunità di Mondragone, dopo il focolaio di Covid-19 sviluppatosi nel rione dei palazzi Cirio. Attualmente le persone positive salgono a 29 su più di 582 tamponi processati e il quartiere è diventato zona rossa da appena un paio di giorni. Le forze dell’ordine sono impegnate a sorvegliare i residenti affinché nessuno entri o esca dall’area ma la tensione è alta. In questo clima tesissimo, non si fa attendere un messaggio di Sua Eccellenza Monsignor Orazio Francesco Piazza ai cittadini mondragonesi. “Carissimi fratelli e sorelle, è un momento particolare per la Comunità di Mondragone, già segnata da difficoltà, problemi e ritardi. Veniamo da un periodo durissimo dove solo l’attenzione, la prudenza, la collaborazione, hanno creato le condizioni giuste per affrontare l’emergenza COVID19. La notizia di questo focolaio generatosi in questi giorni non deve indurci allo sconforto o ad atteggiamenti xenofobi, ma deve aiutarci a costruire una sensibilità comunitaria che sappia rispondere alle urgenze. Mi appello alla sensibilità di tutti i mondragonesi: Parroci, Istituzioni, fedeli. Conosco la vostra sensibilità, generosità e disponibilità. È importante in questo momento far emergere il meglio di voi stessi – ha dichiarato Sua Eccellenza -. Non sono utili le umoralità e le reazioni che distruggono il tessuto sociale. Solo la comunione ecclesiale e la coesione sociale sono la risposta per indirizzare ogni sforzo delle Istituzioni, del volontariato, degli attori sanitari verso una opportuna risoluzione. Ci sono vite in gioco, ed ogni uomo aldilà del colore, della nazionalità, della cultura è figlio prezioso agli occhi di Dio. Come sempre di fronte ad ogni vita dobbiamo disporre il cuore al senso di responsabilità e di solidarietà. Oggi la Chiesa ricorda la figura di San Giovanni Battista, patrono della vostra Collegiata. È stato il facilitatore del Messia, anche voi siate facilitatori di comunione e coesione per una qualità di vita e di fede che io conosco e vi riconosco e che ora deve entrare in gioco per creare le condizioni opportune con cui affrontare quest’ultima emergenza”, conclude Monsignor Piazza.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pignataro Maggiore – Comunali, Magliocca e il suo “#Perchécambiare”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pignataro Maggiore (di Libera Penna) – “#Perchécambiare” è questo l’hashtag della maggioranza uscente, che si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.