Ultim'ora

Sessa Aurunca – Ponticello chiuso, Schiavone tenta di riparare alle “distrazioni”. Magliocca lo gela: solo parole sui social, mai visto in provincia

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca – Il ponticello chiuso lungo la provinciale che permette l’accesso alla zona balneare di Baia Domizia, oltre a rappresentare una piaga per i tanti turisti che ogni fine settimana affollano quella zona, alimenta la polemica politica. Ha infilato il dito nella piaga Italo Calenzo che senza troppi giri di parole ha rimproverato il giovane consigliere provinciale – Massimo Schiavone – di non curare gli interessi della comunità di Sessa. Accuse alle quali Schiavone ha cercato di mettere una pezza spiegando inoltrando, oggi 23 giugno 2020, un ulteriore sollecito alla provincia per sollecitare l’intervento sul ponte che è chiuso da circa 10 mesi.

Il sollecito di Schiavone:
“ho richiesto più volte – per iscritto ed a voce – un intervento che risolvesse definitivamente il problema del cavalcavia di nostra competenza sul Canale Agnene, nel tragitto di accesso a BAIA DOMIZIA Nord, notissima e popolosa località turistica della nostra Provincia.  Registro e stigmatizzo con fermezza il disinteresse di fatto a risolvere tale problematica, nonostante l’inizio dell’Estate, con il relativo ingorgo automobilistico che tale questione crea a migliaia e migliaia di cittadini, in special modo nel fine settimana. A nulla è valso il mio “consigliare” un intervento a tempo debito – cioè durante l’inverno – considerando che dal 1° ottobre u.s. a causa di un cedimento strutturale, risulta ancora interrotta tale strada. Chiedo, dunque, a Lei Presidente MAGLIOCCA, con somma urgenza, di disporre ad horas ogni utile e definitiva decisione che possa far riaprire al traffico tale nostra importantissima strada provinciale”.

La replica di Giorgio Magliocca:
“Sono io che stigmatizzo il comportamento del consigliere Massimo Schiavone. In tutti questi mesi, nonostante egli appartenga alla mia maggioranza e sia di Sessa, comune in cui insiste il ponte in questione, salvo leggerlo sui social, non l’ho mai visto negli uffici per interessarsi della questione. Evidentemente, preso dalla campagna elettorale, non sa che l’amministrazione di cui è, ripeto, maggioranza, ha fatto tutto e più di quello che poteva. Ed ora che è arrivato anche il benedetto tubo i cui tempi di consegna si sono allungati per colpa del coronavirus, pensiamo di terminare i lavori entro metà luglio, e non sicuramente per merito di Schiavone”

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Galluccio / Sant’Elia Fiume Rapido – Operaio colpito alla testa, doppia operazione per Carmine: situazione delicatissima

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Galluccio / Sant’Elia Fiume Rapido – E’ stato sottoposto, nel giro di pochi giorni, a …

un commento

  1. Uno dice una cosa , l’altro ne dice un’altra..

    Risultato ? Chiacchiere e nessuno ha fatto nulla.

    Dopo 10 mesi !!! COSA SI è CONCLUSO ?

    Che siamo arrivati all’estate , traffico , file , ecc.. e ora dovranno vedere di risolvere per forza visto il caos generato dal fatto di aver dormito sonni tranquilli fino a ora. E ora nel più limpido e classico spirito italiano di FARE le cose dovranno risolvere all’ultimo per forza , altrimenti la gente se li mangia a questi checco zalone della provincia ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.