Ultim'ora

ALIFE – Comune, spaccatura di “Alife Libera”, Pasqualetti attacca Di Muccio: basta dire cose non vere

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

ALIFE –  Il consigliere comunale Alessandra Pasqualetti interviene in merito alla polemica nata dopo la spaccatura del gruppo consiliare “Alife Libera”. In particolare, Pasqualetti ha voluto replicare alle parole della sua ex compagna di avventura, Silvia Di Muccio:  “…. quanto dichiarato dalla Di Muccio è semplicemente falso. A supporto di quanto appena affermato, oltre ai numerosi verbali di Consiglio Comunale, si potrebbero apportare quale prova della aspra opera di opposizione effettuata dal gruppo “Alife Libera” anche alcuni articoli di stampa. Più di tutto, però, a smentire palesemente le dichiarazioni della Di Muccio, la quale ha dichiarato che il gruppo “Alife Libera” sarebbe nato “per supportare la maggioranza”, è la mozione di sfiducia al sindaco che la consigliera ha firmato assieme a tutti gli altri membri delle opposizioni. Un gruppo che supporta la maggioranza firma la sfiducia al Sindaco? Come già detto, cambiare idea è lecito ma sarebbe interessante capirne le motivazioni. Ci si chiede: Di Muccio si è allineata alla maggioranza in vista del programmato cambio di Giunta previsto entro fine anno? Al di là di questo, la dichiarazione di “gruppo nato per supportare la maggioranza”, totalmente falsa per il gruppo “Alife Libera”, sembra una frase che vuole anticipare il futuro. Pare, infatti, che taluni componenti dell’Amministrazione stiano per formare un gruppo consiliare a trazione leghista. “A supporto della maggioranza” sarà la giustificazione di facciata per coprire le feroci contraddizioni dell’amministrazione Di Tommaso? Contraddizioni che sono interne ed esterne. Infatti, non si può più assolvere l’operato dei “padri nobili” di questa maggioranza. Costoro se, da una parte, in pubblico, avvertendo il malcontento della popolazione prendono le distanze e criticano questa maggioranza, dall’altra, in privato, fanno pressione “ai loro” per non staccare la spina a questa amministrazione. Un’amministrazione che pare impegnata esclusivamente in un’infinita partita a carte con sé stessa, cedendo grammi di “potere” talvolta a Tizio, talvolta a Caio, pur di restare a galla. Chi ci perde in questa partita? Uno solo, lo spettatore: l’intera Città di Alife”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Santa Maria Capua Vetere – Il Rugby Clan riprende a giocare. Il presidente della FIR Regionale in visita sul campo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Santa Maria Capua Vetere – Rugby Clan, continuano le attività del Rugby Clan di Santa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.