Ultim'ora

Cellole – Rifiuti non raccolti, i residenti di Baia Domizia protestano: Casale chiarisce (le foto)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Cellole (di Maria Palma Ceraldi)  – Dopo le varie segnalazioni, pervenute nella giornata di lunedì,per l’accumulo di immondizia su viale dell’Erica si è contattato il comando della polizia municipale di Cellole per ulteriori chiarimenti al riguardo. Mostrando anche le foto a testimonianza della mancata raccolta dei rifiuti all’indomani del week end , il Comandante Pierluigi Casale fa notare che la raccolta avviene secondo un calendario prestabilito e nel rispetto della normativa che regola la raccolta differenziata. A chi afferma che i mezzi siano passati senza rimuovere i sacchetti,  il comandante chiarisce che il lunedì si raccoglie solo l’umido e gli sfalci e le potature, e non il secco indifferenziato raccolto il martedì. Inoltre come si nota dalle foto nel secco indifferenziato vi sono anche i sacchi neri vietati da art. 24 del regolamento della polizia urbana , e quindi prima di essere rimossa dovrà essere controllato.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

TEANO – Via Rio Persico, strada chiusa e abbandonata. Residenti sul piede di guerra: andiamo dal Prefetto

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Teano – La strada Rio Persico da oltre un anno è chiusa al traffico per …

un commento

  1. Ma il problema non è CHE NON RACCOLGONO l’immondizia

    Il problema è che QUELLE PERSONE non sanno come si getta l’immondizia… e che nel 2020 ancora non hanno capito come si fa la differenziata…

    Buttano tutto fuori A COME CAPITA e poi si lamentano se c’è lo ritrovano il giorno dopo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciotto + 6 =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.