Ultim'ora

Carinola / Caserta – Prete portava telefoni ai carcerati, Don Pierangelo si difende: sono stato ingannato

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Carinola – Un prete è stato fermato, pochi giorni fa, dalla polizia penitenziaria del carcere di Carinola, era arrivato nella struttura penitenziaria per la messa domenicale per i detenuti e nascondeva nove cellulari (otto micro-telefoni e uno smartphone) nascosti in alcune buste di tabacco. Il prete, don Pierangelo Manchi, 57anni, di Caserta, collabora da tempo con il prete di Casanova di Carinola, don Luigi Manica.  “Sono stato ingannato, mi avevano dato un confanetto con del tabacco, si sfoga il sacerdote, invece, la polizia ha trovato sette telefoni all’interno. Ammetto la leggerezza, ma non c’è stato dolo da parte mia”.  Sul caso indaga la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, i magistrati stanno vagliando la posizione del religioso.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

ROCCAMONFINA – Cambio di guardia in parrocchia, don Raffaele subentra a don Giadio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto ROCCAMONFINA (di Nicolina Moretta) – Cambio di guardia nella parrocchia di Roccamonfina, a don Giadio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.