Ultim'ora

ROCCAMONFINA – Aggredì i nipoti con l’ascia, 70enne assolto dal giudice

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

ROCCAMONFINA –  Minacciò di morte e aggredì con un’ascia i nipoti. Per quei fatti, avvenuti qualche anno fa, un 70enne di Roccamonfina era finito sotto processo. Oggi si è svolta una nuova udienza del processo a carico di Angelo De Cubellis, residente a Roccamonfina. Al termine il giudice ha emesso sentenza di assoluzione. E’ stata accolta, in sostanza, la linea difensiva dell’avvocato Gabriele Gallo  che ha sempre inquadrata l’azione dell’anziano  sviluppata nell’ambito della difesa della propria privacy e della propria abitazione. Durante il dibattimento, infatti, è emerso che l’imputato veniva continuamente infastidito all’interno della sua casa.  Secondo l’accusa mossa dalla Procura della Repubblica, l’imputato avrebbe minacciato di morte e tentato di aggredire con un’ascia i nipoti presso la propria abitazione sita in una piccola frazione. De Cubellis, durante l’interrogatorio investigativo, richiesto dal pubblico ministero Cozzolino, avrebbe dettagliatamente ricostruito episodi chiave, in particolare, l’anziano avrebbe riferito di alcune diatribe. L’uomo è conosciuto da tutto il paese come una persona estremamente mite, buona e solare.
Oggi la sentenza emessa dal giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che assolve il 70enne.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

IL CASO – Esami di stato, un esercito di privatisti, Gran parte all’Alberghiero. Tanti dubbi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta – Gli esami di stato si avvicinano, il diploma per circa mezzo milione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.