Ultim'ora

Mondragone / Piedimonte Matese – Elezioni Regionali, Palmeri guida la lista del Presidente: Zannini vuole esserci per “annientarla”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Mondragone / Piedimonte Matese – Potrebbero essere candidati nella stessa lista, dovrebbero puntare nella stessa direzione. Dovrebbero lavorare in sinergia e per lo stesso obiettivo. Sonia Palmeri, attuale assessore regionale con delega al lavoro (sicura candidata), e Giovanni Zannini, consigliere di maggioranza uscente (sta facendo salti mortali per essere in lista), sono, certamente, i nomi di maggiore spessore all’interno di quella formazione che sosterrà il governatore uscente Vincenzo De Luca. All’inizio dovevano lavorare in sinergia, doveva fare la coppia politica in modo che ognuno lavorasse per l’altra. Invece, Zannini – almeno negli ultimi tempi – sembra lavorare per affossare Palmeri. E non fa nemmeno niente per nascondere questo suo obiettivo. Così per Palmeri il nemico vero sta nella sua stessa lista.
Zannini negli ultimi tempi è andato a Macerata Campana e ha parlato con uno dei consiglieri comunali più giovani e più votati alle scorse comunali ( figlio di un ex sindaco della città), autoproclamandosi candidato di punta della lista De Luca presidente.
Zannini, è andato più volte a Villa Literno e ha smosso mare e monti per bloccare la possibile candidatura di Zaccariello, giovane presidente del carnevale,  molto radicato sul territorio e nei comuni limitrofi. Pressioni che Zannini starebbe attuando anche grazie all’ aiuto del suo referente locale Vincenzo della Corte iscritto al PD e pronto a fare il salto della quaglia in cambio di una candidatura certa a sindaco di Villa Literno per sostituire l’attuale sindaco Tamburrino, incappato in una brutta vicenda giudiziaria.
Zannini avrebbe fatto anche numerose incursioni nel comune di San Marcellino dove sembra esserci un patto d’acciaio con l’attuale sindaco e noto imprenditore che mai come in questi anni è stato capace di aggiudicarsi diversi fondi pubblici anche da parte della regione Campania.
Zannini, è riuscito a rompere i piani della Palmeri anche a Teano, convincendo la fascia tricolore a riunciare alla candidatura per far posto alla sorella. Anche questo è modo per contrastare politicamente Sonia Palmeri.
Tutto questo per non parlare del caso di Cesa che da solo potrebbe fa comprendere meglio il concetto e l’azione messa in campo dal consigliere di Mondragone.
Perché Zannini teme tanto Palmeri?
Teme solo una brutta figura politica?

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Napoli / Calitri  – Tragedia in Caserma, maresciallo maggiore dei carabinieri si toglie la vita.

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Napoli / Calitri  –  Maresciallo maggiore dei carabinieri si toglie la vita. E’ accaduto  a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.