Ultim'ora

Carinola – Perseguita l’ex convivente, condannato 56enne

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Carinola – Non accetta la separazione, perseguita la sua ex sottoponendola a stress tale da modificare le abitudini della sua vita. E’ finito sotto processo ed è stato condannato. RUSSO Procolo, cinquantaseienne di Carinola ieri (29 maggio) è stato condannato alla pena di anni uno e mesi due di reclusioni dalla Terza Sezione Penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Presidente Luciana CRISCI, Giudici a latere Alessia STADIO e Valerio RIELLO) per il reato di stalking (art. 612 bis, 1° e 2° co., c. p.) commesso all’epoca antecedente e prossima al novembre 2017 in Carinola in danno della sua ex convivente quarantasettenne del posto dalla quale aveva avuto anche una bambina. L’accusa è stata sostenuta dal Pubblica Ministero Alessandro DI VICO che aveva chiesto una condanna a carico dell’imputato la pena di anni uno e mesi quattro di reclusione.  RUSSO è stato condannato anche al risarcimento dei danni in favore della vittima che si è costituita parte civile tramite l’avvocato Fabrizio ZARONE. All’uomo veniva contestato di aver posto in essere una vera condotta persecutoria nei confronti dell’ex compagna dopo la fine della loro relazione con continui appostamenti sotto casa, pedinamenti negli spostamenti in auto, tale da ingenerare nella vittima la paura di un concreto pericolo per la propria incolumità e della propria figlia minore oggi di sette anni, costringendola a cambiare le proprie abitudini di vita. L’istruttoria, in particolare, si è sostanziata nell’esame, oltre che della persona offesa, di una nipote della vittima che in occasione di un inseguimento in auto posto in essere dalla vittima si era trovata in auto in compagnia della zia e nell’esame dell’imputato che ha cercato di fornire una giustificazione al proprio comportamento, specie in relazione alla sua presenza quasi quotidiana in auto nei pressi di un incrocio nei pressi del quale la vittima doveva necessariamente transitare e che evidentemente non è stata ritenuta soddisfacente dal Collegio sammaritano che, accedendo alle testi esposte nelle proprie arringhe dal Pubblico Ministero e dal difensore della parte civile avvocato Fabrizio ZARONE, lo ha ritenuto responsabile del reato di stalking contestatogli. Si resta in attesa di conoscere le motivazioni della sentenza che il Tribunale si è riservato di depositare nel termine di novanta giorni.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Caianello / Vairano Patenora – Scontro lungo via Ceraselle, ferito noto commerciante

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caianello / Vairano Patenora – Una moto sbanda e poi si rovescia, il conducente resta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.