Ultim'ora

SPARANISE – QUELLO CHE I RAGAZZI DICONO, STUDENTI DEL FOSCOLO CON UNICEF: GLI UNICI DELLA PROVINCIA

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

SPARANISE –  Unicef Campania, per ricordare il 27 maggio 1991, il giorno in cui l’Italia ha ratificato la “Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”,   ha organizzato un importante Convegno a distanza sull’argomento. All’incontro hanno partecipato personalità della politica, delle associazioni e  nove scuole campane tra cui il Foscolo di Sparanise.  I nostri alunni, spiega la prof.ssa Maria Lucia Di Chiara (docente referente), sono stati gli unici della provincia di Caserta ad essere stati invitati e ad intervenire all’incontro con una relazione. La nostra scuola, infatti, è  una “Scuola Amica dell’Infanzia e dell’Adolescenza” molto attiva. Oltre ai nostri alunni, sono intervenuti alunni otto studenti dell’ Isiss “Caracciolo” di Procida, del Liceo “Genovesi” di Napoli, del Liceo “Don Milani” di Gragnano (Na), del Liceo “Galizia” di Salerno, del Liceo “Virgilio” di Avellino e di Benevento, in rappresentanza delle 100 scuole e degli oltre mille alunni coinvolti nel progetto. Tra le numerose personalità intervenute: la dott.ssa Lucia Fortini, assessore regionale alla pubblica istruzione e alle politiche giovanili, il Presidente dell’Unicef Campania, il Presidente del Tribunale di Napoli, la delegata Unicef  per l’Emergenza Covid in Campania. Ancora una volta, quindi, i ragazzi del Foscolo hanno dimostrato di essere pronti e determinati ad un confronto con le “istituzioni”. Non hanno avuto esitazioni o imbarazzo nel raccontare la loro esperienza vissuta durante  l’emergenza Covid19 che ha trasformato l’esistenza di tutti, soprattutto la loro.  Hanno raccontato, con spunti interessanti, la loro esperienza verso la riscoperta del senso delle cose, il senso di solitudine colmato con la ricerca di nuovi metodi di contatto, la loro vocazione verso gli altri che ha fatto superare la paura, con la scoperta dell’associazionismo e del volontariato, nell’attività parrocchiale e nella Protezione civile, per affrontare senza timori la sfida coronavirus.  “Sono loro, ha spiegato l’avv. Alessandra Iacono dell’Unicef,  il nostro patrimonio più grande,  ascoltiamo la loro voce senza dare per scontato le loro opinioni, come proposto da Nicolas  e da Alessia della classe 4^ Liceo Scienze Umane di Sparanise che sono intervenuti all’incontro con relazioni che hanno meritato il plauso dei partecipanti. “Sono orgogliosa, ha continuato l’avv. Iacono, della partecipazione dei brillanti allievi del  Foscolo di Sparanise che hanno dato voce al nostro territorio e che sono stati scelti per rappresentare tutti gli studenti della provincia di Caserta. Un grazie particolare quindi va ai giovanissimi  Nicolas Raccio e Alessia della Gatta per i loro interventi straordinari, per la loro determinazione e maturità, alla prof. ssa Maria Lucia Di Chiara e al Preside Paolo Mesolella che può essere orgoglioso degli allievi del Foscolo, studenti brillanti e cittadini responsabili che hanno rappresentato con orgoglio Caserta e il nostro territorio”. E’ inutile sottolineare, conclude il preside Mesolella,  che essere una “Scuola amica dell’adolescenza” ci riempie di orgoglio.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Caianello / Vairano Patenora – Scontro lungo via Ceraselle, ferito noto commerciante

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caianello / Vairano Patenora – Una moto sbanda e poi si rovescia, il conducente resta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.