Ultim'ora

Capua / Pignataro Maggiore – Nuroll, sindacalista scomodo licenziato per procurato allarme: la storia di Gianluca (il video con l’intervista)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Capua / Pignataro Maggiore – Un dipendente licenziato per aver procurato allarme all’interno dell’azienda di Pignataro Maggiore. Così un sindacalista, probabilmente scomodo per le tante battaglie condotte in questi anni a difesa dei diritti di tutti i lavoratori, è stato allontanato dall’azienda, la Nuroll, nella quale lavorava da circa 25 anni. (guarda il video con l’intervista)
La vicenda è davvero curiosa e per alcuni aspetti triste perché evidenza la scarsa considerazione che, in alcuni casi, le proprietà industriali mostrano verso le maestranze. Gianluca Teratone, di Capua, apprende che nel carcere di Secondigliano, dove lavora la moglie come infermiera, ci sono alcuni casi di positività al coronavirus, proprio fra i colleghi della donna. (guarda il video con l’intervista)
Comunica immediatamente, come previsto dal protocollo sottoscritto con l’azienda, il caso ai suoi superiori che decidono di mandarlo a casa in isolamento, in attesa di ulteriori indagini. Dopo alcuni giorni, dopo i controlli e le verifiche mediche, Teratone torna in azienda e riprende il proprio posto. Lavora per circa una settimana, poi viene convocato e licenziato per  “Insubordinazione e segnalazione dolosa di pericoli per la salute e sicurezza sul lavoro insussistenti”. Sono le motivazioni con cui  Giovanni Luca Teratone, operaio della Nuroll di Pignataro Maggiore da 25 anni e  delegato sindacale aziendale della Filctem Cgil, è stato licenziato l’8 maggio scorso. (guarda il video con l’intervista)
La Nuroll è un’azienda di proprietà Turca che produce nastri in plastica, con circa un centinaio di dipendenti. La “colpa” di Teratone è quella di aver segnalato all’azienda il 3 aprile scorso, in piena pandemia di coronavirus, che nel luogo di lavoro della moglie,  c’erano tre casi di positività al Covid 19.  La consorte lavora in qualità di infermiera professionale nel carcere di Secondigliano. (guarda il video con l’intervista)

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Caianello / Vairano Patenora – Scontro lungo via Ceraselle, ferito noto commerciante

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caianello / Vairano Patenora – Una moto sbanda e poi si rovescia, il conducente resta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.