Ultim'ora

Pietramelara – Comune, Di Lauro chiede collaborazione. Di Fruscio lo gela: impensabile oltre che inutile

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pietramelara – Il consigliere comunale di minoranza, Pasquale Di Lauro ha chiesto al sindaco di essere coinvolto, anzi di coinvolgere l’intero consiglio comunale per gestire al meglio e in modo condiviso l’emergenza coronavirus. La risposta del primo cittadino, Pasquale Di Fruscio, è stata decisa e chiara: “in questa fase maggioranza e minoranza hanno ruoli chiave seppure distinti dalla legge, ma un coinvolgimento del consiglio comunale è impensabile oltre che inutile. Con riferimento alla nota in oggetto, con la quale Lei mi ha richiesto di coinvolgere il Consiglio Comunale sulle attività già intraprese nell’ambito dei servizi sociali, devo rappresentarLe che il mio comunicato, cui Lei fa riferimento, costituisce niente altro che la ripetizione pedissequa dell’indirizzo reso allo scrivente dalla Giunta Comunale (e riportato nelle diverse delibere di Giunta assunte dichiarate immediatamente eseguibili) affinchè io possa sovrintendere, entro parametri predefiniti, nella organizzazione delle complesse (e detto per inciso faticosissime) attività di assistenza ed aiuto alla cittadinanza che, in questo frangente, vive situazioni di estrema difficoltà e di bisogno determinate dalla crisi COVID19. In conformità alle disposizioni vigenti e nel rispetto della regola della separazione delle funzioni delineate dal legislatore ordinario e rafforzate dalla normativa emergenziale (in quanto posta a presidio dei principi di trasparenza e buon andamento dettati dall’art. 97 della Costituzione) nella cura delicatissima del settore in parola (che involge peraltro anche problemi di trattamento di dati sensibili) l’indirizzo amministrativo è impartito dalla parte politica, con il contributo – non solo invocato ma altamente auspicabile – della minoranza, cui è rimessa altresì l’attività di controllo sulla corretta gestione. Quanto alle azioni di gestione attiva, come credo Lei sappia, la legge riserva detta funzione al responsabile dei servizi sociali il quale opera sulla base di criteri oggettivi già definiti dalla norma per disciplinarne gli ambiti di discrezionalità. Il sistema non lascia spazio alcuno di intervento in tale contesto al Consiglio Comunale le cui funzioni sono quelle espressamente indicate in elencazione “a numero chiuso”. Precisato quanto sopra resta inteso che lo scopo perseguito dall’amministrazione è quello di venire incontro a tutti i nostri concittadini e fare in modo che nessuno resti indietro in una contingenza molto critica, impiegando allo scopo tutte le risorse amministrative che sono state appositamente riorganizzate a cominciare dal nucleo Comunale della Protezione civile che sta curando l’esecuzione concreta delle operazioni di aiuto sotto il Comando del C.O.C. e della Polizia Muncipale, cui è stato rimesso il compito di vigilare anche sull’operato della Protezione Civile”.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Piedimonte Matese / Alife – Noto medico morto dopo intervento chirurgico: due comunità in lutto

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese / Alife – É morto ieri sera in un ospedale romano Daniele Ferrucci …

19 commenti

  1. telacantietelasuoni

    è si tu te la canti e tu te la suoni, anche in cina con un presidente a vita mi sa che ce piu democrazia,adda passa

  2. Non capisco questo Di Lauro ma che collaborazione vuoi dare in consiglio Comunale? Vuoi andare a fare il solito teatrino che urli come una iena sotto tortura? Se vuoi collaborare aiuta la protezione civile a fare i pacchi, vai a pulire le strade, porta le medicine a casa della gente… Ma statt a casa !

  3. Come al solito una risposta corretta del Sindaco che spiega a uno che a fatto l’amministratore senza impararsi niente per tanto tempo come funziona la macchina amministrativa … vuole fare il consiglio comunale per parlare di che cosa? Qua caro Di Lauro ci sta da lavorare e non di parlare. Tu parli solo ma non fai il resto di niente. Aiuta veramente il sindaco che te lo a chiesto pure visto che lui si sta facendo un mazzo tanto per tutti i problemi che ci stanno.

  4. Di Lauro non si è sentito fino ad adesso e ora che bisogna amministrare i soldi si fa vivo, crede che la gente si è dimenticata come ha amministrato i soldi del comune nei 10 anni che ha amministrato? Vuole fare un’altro buco? Bene a fatto il Sindaco a zittirlo. Come dicono qua….. Leva mani

  5. Caro Alfonso Musto (alias Pasquale Di Lauro) in un momento così delicato, leggere che tu (Di Lauro) vuoi dare un aiuto ma solo quando si tratta di stabilire CHI deve essere aiutato, (forse pensi qualcuno?), lascia basiti. Un consigliere di minoranza che di fronte ad una crisi così grave, offre di collaborare solo ora, quando il lavoro di mano e di braccia e’ stato fatto (e continua a essere fatto), fa una proposta di riunire il Consiglio Comunale è solo da censurare. Ma crede che siamo negli anni 60? Il Consiglio Comunale che dovrebbe discutere? Aiutiamo questo oppure aiutiamo quello? Lo sa o no che questo è un fatto di ufficio ? A questo punto è legittimo pensare che i tanti appelli del Sindaco fatti alla concordia ed alla collaborazione sono completamente inutili perché tanto tu non ci capisci niente. Caro Di Lauro, solo uniti, veramente uniti, si può superare al meglio questo periodo spero che tutti, il sindaco in primis, lo capiscano.

  6. Ma fatelo fare….il ragazzo è nervoso….vuole collaborare…fategli fare qualcosa….non penso che non ci sia niente da fare.

  7. Ottimo sindaco. Come hai detto e precisato la collaborazione ci deve stare ma con il rispetto dei ruoli. È come se il portiere per collaborare si volesse mettere a fare il centravanti…e alla porta chi ci pensa?

  8. Mi rubo un commento di una persona esperta del Comune. Magistrale risposta i cui contenuti per un Consigliere Comunale dovrebbe essere l’ABC per l’espletamento delle funzioni già definito da un decreto legislativo n.29 dell’anno 1993.Poveri noi!!!

  9. Grande fortuna avere una persona come Di Fruscio che sa quello che fa e seriamente, preparato e soprattutto non esibizionista come tutte queste piccole comparse che stanno sia in minoranza ma anche in maggioranza. Che dire nella tragedia abbiamo avuto una grande fortuna. Non oso immaginare un altro al suo posto in questo periodo.

  10. Anche questa volta Di Lauro si è lasciato sfuggire l’occasione di stare zitto e di non peccare di mania di protagonismo! Peccato, poteva far scendere un po’ il grado di antipatia che lo avvolge.

  11. l'imperatore onnipotente

    oramai e chiaro e tutti che il sindaco non amministra piu la democrazia in questo paese ma già dall’inizio lo sta portando verso la monarchia nessuno si rende conto a parte qualcuno che siamo in pieno regime dove prevale solo l’ignoranza ella puerile tifoseria che purtroppo sta portando il paese verso una inarrestabile deriva.

  12. Carissimo “imperatore” ma che dici!!! Prima governava Michelozza e Bruno e tutto il resto era 0, almeno adesso governa chi è stato scelto dal popolo e non chi si ritiene superiore solo perché inserito in un contesto di incapaci. Ora almeno il Sindaco fa il Sindaco gli assessori danno gli assessori e i dipendenti fanno i dipendenti, gli unici che non fanno un… È la minoranza

  13. Cesare l'imperatore

    Di Fruscio ha preso un a grande occasione di democratica collaborazione dimostrando ancora una volta il suo innato imperialismo e e la sua capacità dittatoriale

  14. In questi momenti difficili ci vogliono uomini forti al comando, non esiste democrazia e leggi sulla privacy. Per fortuna a Pietramelara abbiamo un leader che è in grado di poterlo fare con competenza e Lucidità. Pensate cosa sarebbe successo se ci fossero stati Di Lauro & Co. Grazie sindaco anche per questo Pietramelara non ti dimenticherà mai. Non voglio assolutamente augurarti niente di male, ma dopo la tua morte dovranno farti una statua in piazza Sant’Agostino. Io non ti ho votato lo ammetto ma ho sbagliato ed ammetto anche questo, purtroppo avevo un parente stretto nell’altra lista.

  15. Mi chiedo ma dove la vedete questa dittatura e questo imperialismo dell’attuale Sindaco? Vi vorrei ricordare che Di Fruscio è stato eletto con larghissime maggioranze non una ma per ben tre volte e, nella storia, dopo suo nonno avv. Onorato è il Sindaco più longevo dal dopoguerra fino a oggi. E’ sempre stato eletto con il sistema di elezione popolare diretta (e non come altri che venivano scelti dal Consiglio Comunale).
    Io sono un osservatore della politica locale da tanti anni e mi dispiace quando sento usare a sproposito frasi come dittatura, imperialismo, monarchia ecc. Nelle ultime elezioni, il sig. avv. Di Fruscio, dopo essere stato per 10 anni lontano dalla scena politica locale, lasciando governare (direi sgovernare) i personaggi che conosciamo, (e senza mai mettere bocca su niente) è stato invitato (forse da qualcuno lo ha anche pregato) a ricandidarsi.
    Ebbene, il sig. Avv. Di Fruscio si è ripresentato, semplicemente da solo, (tutti i suoi compagni di lista erano alle prime armi, bravi ma tutti giovanissimi candidati).
    Questo “dittatore” sig. Avv. Di Fruscio ha vinto.
    Mi pare senza l’esercito o carriarmati che occupassero la sede del Comune.
    E ha vinto le elezioni, a grande maggioranza CONTRO TUTTI I POLITICI LOCALI RIUNITI PER BATTERLO (solo per rinfrescare la memoria, contro Di Fruscio era schierata tutta la vecchia maggioranza Leonardiana, compreso il caro ex assessore Di Lauro, i grandi detentori di pacchetti di voti, il prof. Panella, il Sig. Pettorella con fam. Izzo al seguito. Insieme a questi c’era il Sig. Borzacchiello con il figliolo candidato, il sig. De Ponte e i suoi candidati Masiello e Ruzzo, i vecchi comunisti, Orlando Tabacchino, Giuseppina Mancino, Totonno Boninsegna ecc. e tutta la vecchia democrazia cristiana, i vari sig.ri avv. Lombardo, i Barriciello e compagnia bella).
    Tutto questo apparato politico – strategico non è servito a contenere l’affetto e la stima del popolo verso il sig. Avv. Di Fruscio una stima e un affetto che non è preso con la forza o con il becero clientelismo ma da una sola qualità: la giustizia, vissuta dalla popolazione in tanti anni di buon governo, dove non prevale la voglia di protagonismo ma la difesa degli emarginati contro i signorotti, la generosità verso gli ultimi e non la prepotenza di qualcuno contro pochi. Con il sig. Avv. Di Fruscio i prepotenti hanno vita breve.
    Allora se questa è la dittatura auguro a Pietramelara di subirne ancora per tanti e tanti anni.

  16. l'imperatore onnipotente

    tutto ciò che è stato scritto e una inutile difesa e conferma solo senza alcun dubbio ill fatto che me la canto e me suono ,sono bravo,capace ,vinco sempre ,gli altri sono tutti initili e nemmeno insieme contano niente
    contro di me , questo modo di fare non è certo democrazia ma null altro che becero autoritarismo

  17. Caro Antonio io non so chi tu sia…ma questo blog è strutturato così quindi ognuno accetta le regole del gioco e c’è le prendiamo per buone…va bene anche l’anonimato. Tu potresti benissimo essere uno che sta dalla parte del sindaco ma anche uno della parte contraria che pompa per spompare. Chiunque tu sia probabilmente hai, se pur enfatizzandole, detto cose vere: Di Fruscio quando si candida vince sempre (purtroppo la matematica non è un opinione e lui si è candidato tre volte e tre volte ha vinto). Sa anche essere molto riconoscente con i suoi compagni di viaggio che lo hanno aiutato nella vittoria (vedi vice sindaco Giovanni, capo protezione civile Franco, vice presidente comunità montana Loredana, assessorati vari ecc….). Però ti faccio notare che questo non significa democrazia. Molto probabilmente a una buona parte della cittadinanza va bene ed infatti lo votano, lo appoggiano e aumentano giorno per giorno i suoi sostenitori e quelli dei suoi della Maggioranza. Ma ripeto non è democrazia. Forse fa funzionare meglio la macchina amministrativa, la protezione civile, i dipendenti comunali, i servizi sociali, l’immondizia ecc… ma non è democrazia. Forse alcune chiacchiere da bar, i dipendenti che comandavano, le first lady che facevano il bello è il cattivo tempo, il magna magna generale, sono finiti…ma non è democrazia. Quindi io penso che Di Lauro abbia ragione questa non è democrazia ed anche se sta bene alla maggior parte dei Pietramelaresi, a lui non sta bene e neanche a me…dateci un po’ di democrazia in più anche se le cose dovessero tornare allo “sfacelo” di prima. Almeno potevamo fare come volevamo.

  18. Imperatore a me mi sa che a te ti brucia ancora il c… per le tante volte che ti ha fatto perdere nonostante ci provavate in tutti i modi a farlo crollare. Pensa che uno dei vostri uscendo dai seggi ha detto: “ma come ca… ha fatto a vincere pure stavolta che c’eravamo messi tutti contro a lui!”
    Io direi fatevi una domanda e datevi una risposta.

  19. Ma Di Lauro che vuole gestire? Lo ha fatto tempo fa e abbiamo visto i risultati, quindi se Pasquale deve fare il dittatore per tenere lontano questi personaggi e che lo faccia, fa bene. Una cosa è certa può essere dittatore ma non esibizionista, l ho cercato su FB e non c’è, questo per me è segno di serietà non come chi ha più di un profilo di cui uno che si definisce consigliere comunale….. Ma consigliere di che…… Ma che vuoi consigliare……. E a chi…… Tu….. Po mha…… Leva maniiiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.