Ultim'ora

Smart working: cos’è e quali vantaggi ha

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Negli ultimi periodi è si è parlato tanto di smart working per via delle particolari condizioni che richiedono una risposta più flessibile sul posto di lavoro. In realtà, lo smart working esiste da tempo ma sono ultimamente è stato scoperto e messo in pratica dalla maggior parte degli uffici, sia pubblici sia privati.

Per capire meglio di che cosa si tratta e i benefici del lavoro intelligente, è sufficiente continuare a scorrere la guida che segue.

Che cos’è lo smart working

Spesso telelavoro è utilizzato come sinonimo di smart working ma non sono esattamente la stessa cosa. Quando si fa riferimento al lavoro intelligente, si parla di una organizzazione del lavoro molto più flessibile per quanto riguarda spazi e orari. Chi lavora in questo modo non ha un suo ufficio fisso ma fa dell’autonomia e della flessibilità i principali tratti della sua professione. Ovviamente, l’ufficio come luogo fisico esiste ma è configurato in una maniera diversa rispetto al passato con spazi comuni e condivisi.

Non si parla solo di spazi ma lavoro intelligente significa anche auto organizzazione per quello che riguarda i tempi. Spesso non ci sono orari fissi e chi lavora in smart Working può pianificare il suo tempo come meglio crede. Queste nuove modalità danno risposta a delle esigenze particolari ma hanno anche tanti benefici più che riguardano l’efficienza e il benessere dei lavoratori.

I vantaggi e benefici dello smart working

Chi ultimamente ha iniziato a mettere in pratica lo smart working, si è accorto che è una modalità davvero ricca di vantaggi e benefici anche per l’azienda. Molti pensano che lavorare da casa in modo flessibile porti benefici sono al lavoratore ma anche l’impresa se ne avvantaggia. Un’impresa convinta che acquistando le etichette e gli adesivi online si risparmia molto, dovrebbe cercare anche altre soluzioni per ridurre i costi. Grazie alle nuove modalità di fare impresa, si ottiene una riduzione di costi fissi soprattutto per quanto riguarda quelli legati agli spazi fisici. Infatti, un’azienda non necessita di un grande spazi per gli uffici se tanti dipendenti hanno la possibilità di organizzarsi il lavoro in maniera più flessibile senza doversi per forza presentare tutti i giorni puntuali alle otto del mattino in ufficio.

Un vantaggio che pochi mettono in conto riguarda la riduzione dell’assenteismo perché il lavoratore riesce a organizzare meglio lavoro e tempo libero senza dover perdere un’intera giornata di lavoro e anche riducendo i tempi e i costi di trasporto. Questo implica anche un minore impatto ambientale. Quando il lavoratore ha un impegno personale durante la giornata, con il lavoro intelligente organizza l’attività in modo diverso riuscendo a fare tutto senza stress.

Altri vantaggi e benefici dello smart working sono sicuramente l’aumento di efficienza, qualità e anche competitività. Un’impresa che sfrutta il lavoro flessibile è moderna e in grado di rispondere alle diverse esigenze del mercato migliorando anche la fiducia di tutti i collaboratori. Lavorare da casa o da qualsiasi altro luogo, riduce lo stress dei dipendenti che riescono a migliorare le loro performance e raggiungere gli obiettivi prefissati.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Quanto è importante la manutenzione dei climatizzatori e a chi rivolgersi

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Respirare aria pulita a casa, in ufficio, in negozio o dove si trascorrono diverse ore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.