Ultim'ora

Sessa Aurunca – Ventilatori polmonari trasferiti dal San Rocco all’ospedale di Maddaloni, arriva la risposta di Oliviero: “non è il momento dei campanilismi”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca – Ventilatori  polmonari trasferiti dal San Rocco all’ospedale di Maddaloni, Oliviero risponde a Tommasino: “questo è momento della solidarietà e non delle strumentalizzazioni”. Questa mattina l’ex sindaco Luigi Tommasino in un video interviene preoccupato che i ventilatori polmonari che sono stati inviati all’ospedale di Maddaloni non venissero poi restituiti al San Rocco di Sessa Aurunca. Nel video tira in ballo anche il consigliere regionale Gennaro Oliviero che ha voluto intervenire sulla vicenda: “In un momento in cui tutto il mondo sta solidarizzando con l’Italia, c’è ancora chi fa campanilismo tra strutture ospedaliere.

Non è mio stile intervenire e rispondere quando vengo tirato in ballo, è il gioco della politica e va accettato. Mi sarei aspettato, però, che in questo momento così delicato, la politica venisse messa da parte. In questa fase occorrono responsabilità, condivisione e unità. Ciò non è stato e trovo doveroso intervenire per evitare che si vadano a creare altre tensioni tra la popolazione che in questo momento si devono necessariamente evitare.

In primo luogo mi preme sottolineare  che la regione Campania è da giorni che si è attivata per dotare le strutture ospedaliere indicate alla cura del covid-19, come quello di Maddaloni, di nuovi ventilatori polmonari, purtroppo con la pandemia scoppiata ovunque, i tempi non sono brevi. Ciò ha costretto  l’Asl a dover reperire queste apparecchiature da ospedali dove non venivano utilizzati. Questo è un aspetto fondamentale, poiché, l’indice di incidenza dell’utilizzo dei quattro ventilatori polmonari in dotazione presso la struttura sanitaria Aurunca  è di 2,5, cioè due non  venivano utilizzati . È chiaro che in un momento di così forte necessità per le strutture indicate alla cura del Covid-19, questi venissero inviati dove c’è reale ed urgente necessità. L’altro aspetto da chiarire è quello che un eventuale contagiato da corona virus che dovesse arrivare all’ospedale di Sessa Aurunca, per protocollo sarà trasferito automaticamente all’ospedale di Maddaloni. Era giusto, quindi, che quest’ultimo venisse dotato di quanti più ventilatori possibili per poter curare i casi gravi di tutta la provincia di Caserta. Ci auguriamo che le apparecchiature ordinate dalla regione Campania arrivino quanto prima per restituire i due ventilatori all’ospedale di Sessa Aurunca. Rimango basito da questo campanilismo senza alcun senso, questo è il momento della solidarietà, ma soprattutto questo non è il momento delle strumentalizzazioni. La battaglia contro il corona virus si vince tutti insieme. Non ci sono campanilismi, né voglia di primati. Questa è una battaglia di tutto il Paese, di tutto il popolo italiano, di tutti gli operatori sanitari coinvolti, ai quali va il mio più sentito ringraziamento!

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Francolise – Coronavirus, il sindaco torna a casa: è clinicamente guarito

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Francolise – Il primo cittadino di Francolise, Gaetano Tessitore è tornato nella sua abitazione. Per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.