Ultim'ora
Free picture (Gas in the House) from https://torange.biz/gas-house-38485

Come scegliere le offerte più convenienti per il gas

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il mercato del gas in Italia è ancora diviso in mercato tutelato e mercato libero; per questo motivo non è sempre così facile per i consumatori scegliere l’opzione più conveniente. Nel mercato libero, a differenza di quanto accade in quello tutelato (dove le tariffe sono concordate con l’autorità preposta), le imprese fornitrici determinano direttamente i prezzi della componente gas. I due regimi potranno convivere fino all’1 luglio 2022, momento in cui tutti gli utenti dovranno passare al mercato libero; fino ad allora gli utenti potranno passare dal mercato libero a quello regolamentato, anche più volte.

Gas: come scegliere le tariffe più vantaggiose?

La prima cosa che ognuno deve conoscere, prima di confrontare i diversi preventivi, è il suo consumo annuo di gas, calcolato in metri cubi. Nel caso in cui non si abbia a disposizione una bolletta precedente, è possibile stimare con una certa accuratezza questo valore, grazie a dei comparatori che richiedono parametri come il numero di abitanti presenti in casa, la superficie dell’abitazione e la tipologia di utilizzo del gas (ossia per riscaldamento, solo per acqua calda sanitaria o per entrambe le cose). Solo una volta definito il consumo medio sarà possibile identificare la tariffa a metro cubo che risulta essere più conveniente per i propri standard.

I fornitori presenti sul mercato sono numerosi, e a questo proposito è sempre bene affidarsi a operatori certificati come Acea Energia, ad esempio, che propone offerte interessanti anche per la fornitura di gas. Per selezionare quella che più si adatta alle proprie esigenze bisogna fare attenzione a due variabili: il prezzo per metro cubo e il prezzo dei servizi di vendita che racchiudono la quota variabile del costo del metano, in capo al fornitore del gas. Per avere tutto sotto controllo è utile consultare la scheda di confrontabilità che, all’interno del mercato libero, fornisce all’utente una sintesi delle condizioni economiche proposte dal fornitore in questione.

Consumi per fasce orarie

Per risparmiare sulla bolletta del gas è utile considerare che esistono due tipologie di tariffe: quella monoraria (che presenta un certo prezzo che vale per qualsiasi ora del giorno e per tutti i giorni della settimana) e quella bioraria (che presenta prezzi diversi a seconda degli orari e dei giorni della settimana). Se la monoraria si dimostra conveniente per chi trascorre gran parte della giornata in casa (casalinghe, persone anziane, lavoratori freelance), la bioraria è più vantaggiosa per chi torna nella propria abitazione solo nelle ore serali, concentrando dunque i consumi energetici in questo intervallo di tempo. A seconda delle proprie abitudini, quindi, diventa necessario fare la scelta migliore, così da risparmiare su queste voci di spesa.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Bottiglie termiche, mercato in crescita: quali sono i vantaggi

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Il mercato delle bottiglie termiche continua a crescere nel nostro Paese. Secondo gli ultimi dati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.