Ultim'ora

SESSA AURUNCA – Liceo Scientifico Agostino Nifo, convegno ”BULLISMO, CYBERBULLISMO, ADESCAMENTO ON LINE E VIOLENZA CONTRO LE DONNE – NUOVE MISURE PER LA PREVENZIONE”

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

SESSA AURUNCA – Dal convegno organizzato presso il Liceo Scientifico Agostino Nifo di Sessa Aurunca una realtà certa è emersa: non si presta molta attenzione all’atteggiamento posto in essere dagli adolescenti che culminano in forme di aggressività di cui possono essere vittime e autori al tempo stesso.

Il consesso, concordato con il Corpo Docenti e con il Dirigente dell’Istituto – Prof. Giovanni Battista ABBATE ha avuto come tema:”BULLISMO, CYBERBULLISMO, ADESCAMENTO ON LINE E VIOLENZA CONTRO LE DONNE – NUOVE MISURE PER LA PREVENZIONE”.

Dopo il messaggio che il Dirigente Prof. ABBATE ha fatto pervenire ai convenuti per il tramite della  Professoressa SANTANGELO,   i saluti da parte del delegato dell’Avv. Silvio SASSO, sindaco della città Domizia, del Dott. Mario RUSSO, Vice Questore del Comando Polizia di Stato di Sessa Aurunca e del Maggiore Giuseppe FEDELE, comandante della locale Compagnia dei Carabinieri. Il convegno,  presentato dall’Avv. Federica FERRARA del Foro di Santa Maria Capua Vetere è entrato nel vivo della dibattito.

Le problematiche evidenziate sono state affrontate dal Prof. Avv.to Antonio Maria La Scala, Avvocato Penalista di Bari, da anni impegnato socialmente quale Presidente dell’Associazione Culturale “Gens Nova” onlus, nonché  Vice Presidente Nazionale dell’ANFI (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) per L’Italia Centro-Meridionale e dall’Avv. Luisa FAIELLA, delegata per la Campania dell’Associazione  Gens Nova.

I giovani studenti, coinvolti e sollecitati a più riprese con esempi di episodi di BULLISMO verificatisi nella vita quotidiana, molto spesso anche oggetto di cronaca nera, hanno manifestato un crescente interesse agli argomenti ponendo pertinenti domande sul come evitare e riconoscere eventuali situazioni di pericolo.

Preziosi i suggerimenti dei relatori su come intervenire per arginare i fenomeni, focalizzando i progetti di contrasto e le pertinenti soluzioni da adottare nelle circostanze in cui si evidenzia la violenza e la sopraffazione.

La parola BULLISMO trae origine dalla termine inglese “bullyng” che sta a significare “usare prepotenza”,  un malessere sociale molto diffuso tra gli adolescenti,  caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da uno o più persone (c.d. Bulli) sulla vittima, spesso coetanei  che per paura di rappresaglie o vendette molte volte non riferiscono la violenza subita.

Per quanto riguarda la Violenza commessa sulle donne, sono state commentate le principali novità della normativa tra le quali l’agevolazione delle denunce, e per i reati sessuali  la possibilità di comunicare in forma orale la denuncia, alla quale dovrà, poi, seguire quella scritta.

La problematica è stata illustrata dai  Relatori, LA SCALA E FAIELLA sulla base della nuova normativa “ IL CODICE ROSSO” – contro la violenza sulle donne –, normativa di recente approvata dal Parlamento per la tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Teano – Furto in via Nicola Gigli, ladri inseguiti dai Carabinieri buttano la refurtiva

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Teano – Poco fa in via Nicola Gigli dei malviventi sono entrati nell’abitazione della famiglia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.