Ultim'ora

Sparanise – La pro-loco ha promosso un convegno sulla “violenza di genere”, illustrate le attività per la tutela e parità delle donne

Sparanise – Il 12 dicembre 2019, nella magnifica cornice del centro pastorale “Don Tonino Bello” a Sparanise, si è tenuto il convegno: “Violenza di genere:  sensibilizzare, comprendere, agire”.  L’ evento, promosso dalla locale Proloco in collaborazione con la Parrocchia di Sparanise, è iniziato con una coreografia di ballo   delle allieve della scuola di Evelina Colapietro “Life Dance” . A dare inizio al convegno  con  i saluti del parroco Don Liberato Laurenza e del vice parroco Don Raffaele Farina, seguiti dal Presidente della Provincia di Caserta, Avv.to Giorgio Magliocca, il quale, insieme con la consigliera delle Pari Opportunità Dott.ssa Rosaria Calabrese, hanno illustrato alcune attività messe in atto per la tutela e la parità delle donne. Moderatore della serata ilprof.re Ernesto Perrone il quale, dopo una breve introduzione, ha presentato i relatori che si sono susseguiti nei loro interventi. Sono intervenuti  nel seguente ordine: Dott. Armando Bosso, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di S. Maria C.V., Dott. Mario Russo, Vice Questore Commissariato Sessa Aurunca, Dott.ssa Rosaria Calabrese, consigliera provinciale  delle Pari Opportunità, Dott.ssa Ilenia Sanzo, responsabile pronto soccorso Rosa presso l’Ospedale Civile di Sessa Aurunca. Dopo un intermezzo musicale a cura del Piccolo Coro di Clorinda Iorio , il moderatore ha dato inizio alla seconda parte del convegno con l’intervento del maresciallo Giuseppe Bisesto, Comandante della Stazione dei CC di Sparanise. Il Dott. Adelchi Berlucchi, psicologo, psicoterapeuta, docente di Psicologia presso il Ministero della Giustizia ha esposto la sua relazione con l’ausilio di slide. Lo psicoterapeuta ha trattato il tema sotto diverse sfaccettature, facendo comprendere al pubblico presente  come si manifesta la violenza, come comprendere quando la violenza è psicologica, cosa percepire in un  rapporto per poterlo definire violento ed evitarne le conseguenze, che, spesso, si ripercuotono anche sui figli. A terminare i lavori, accompagnati dai loro professori,  sono stati gli alunni dell’ISISS “Ugo Foscolo”, classi del Liceo di  Scienze Umane e Turismo e gli alunni delle classi III della scuola secondaria di  primo grado dell’ICAS “S. Solimene”, che, con i loro interventi, hanno dimostrato in modo eccellente, di aver dato importanza al tema loro proposto ed hanno emozionato i presenti. Hanno collaborato: la Dott.ssa Imma Mandara che  ha realizzato la scenografia ed insieme a Viviana Capuano  ha gestito lo stand di Telethon ; l’ Artista Gelsomina Ferrara con la realizzazione dell’ opera “Artemisia”. L’evento è stato realizzato dall’Avv. Teresa Nicoletti e Clorinda Iorio entrambe  impegnate in ambito sociale e parrocchiale.

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Sessa Aurunca – Seconda edizione del Placito di Sessa, tutto pronto per l’importante appuntamento con la storia

Sessa Aurunca – Altro appuntamento con la storia è fissato nella città di Sessa Aurunca, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.