Ultim'ora

Vairano Patenora – Emergenza cimiteri, Martone propone un Comitato Popolare

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Vairano Patenora – Gianpiero Martone si esprime sulla situazione drammatica in cui versano i cimiteri di Vairano: “Da qualche mese,in seguito a un avviso pubblico del Municipio, relativo a un collegato regolamento approvato dal Consiglio, è esplosa una forte preoccupazione da parte di tutti i cittadini, accompagnata ovviamente dai soliti intrighi speculativi. Preoccupazione generalmente motivata e basata sull’assenza dei dovuti dati in archivio comunale; sulla domanda ovvia di come è possibile non conoscere la titolarità della Concessione in presenza del feretro di uno stretto familiare, dal momento che per seppellire qualsiasi essere umano occorre un certificato di morte e una precisa autorizzazione di Polizia Cimiteriale per la tumulazione; conseguenti valutazioni di eccessivi tributi da versare nelle casse comunali. Preoccupazione giusta; giusta anche la critica all’Amministrazione che si ricorda strumentalmente del dovuto per cercare di uscire dall’indebitamento, oramai, oltre il consentito e iniziale a un possibile dissesto. Tuttavia non può rimanere una situazione come quella confusionaria sia a Patenora che a Marzanello; non può rimanere una situazione in cui manca sia una dovuta Planimetria e Piano Regolatore Cimiteriale, dovuti e obbligati per Legge, e dove si espandono abusivismi e il continuare di una prepotente logica signorile che copre continuamente le aree cimiteriali con Cappelle che somigliano a delle Cattedrali. Non è legittimabile, in assenza dei dovuti atti, una situazione per la quale si pensa che sia un Diritto acquisire la titolarità di una tomba, per il semplice fatto di avere un parente stretto tumulato e non se ne conosce il Diritto di possibile eredità entro il 3° grado, ad esempio. Come si sa i Cimiteri nascono in tutta Italia dopo la Rivoluzione Francese, nel 1806, con l’occupazione da parte di Napoleone; il primo cimitero nasce in Sicilia nel 1804; superando le storiche fosse comuni e gli ossuari nei sotterranei delle Chiese, e qui a Vairano ne abbiamo ancora molti. Le responsabilità sono di tutte le Amministrazioni che si sono succedute, in precedenza assai più gravi, anche se, come già detto, agli occhi dei cittadini prevale di più la critica e il risentimento verso una Amministrazione che sta utilizzando il tutto per interesse di bilancio e poteva attivarsi anche 7 anni addietro. Ciò predetto, va osservato che la situazione,a parte le ragioni e le responsabilità di entrambe le parti, difficilmente può essere risolta danda la garanzia e sicurezza di parità e dignità di Diritto, anche con la diversa valutazione di quanti occupano aree eccessive e ottimi redditi, e le famiglie che che vivono vicino alla povertà. Per questa ragione il sottoscritto firmatario, Martone Giovanni(Gianpiero) propone che ai sensi dell’art. 8 del TU 267/2000 sia data vita a un Comitato Popolare con cui concordare il procedimento e l’attuazione del piano di Sistemazione per Legge dei Cimiteri di Vairano.”

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

TEANO / CASSINO – Schianto dopo inseguimento, conducente miracolato: trasportava fuochi d’artificio (le foto)

Tempo di lettura stimato: 2 minuti TEANO / CASSINO – Un uomo del Cassinate è rimasto, miracolosamente illeso, dopo essersi schiantato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.