Ultim'ora

Ailano – Disagi alla viabilità, i consiglieri di minoranza rispondono al sindaco

Ailano – Lette le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco Dottor Vincenzo Lanzone in riferimento alla nostra comunicazione inoltrata all’amministrazione  Provinciale e al Prefetto di Caserta sui pesati disagi alla viabilità ordinaria sulla Strada Provinciale 281, i consiglieri comunali del Comune di Ailano, del gruppo consiliare “Rinascita” Alessandro Cafasso, Andrea De Lellis e Mario Lanzone, fanno le seguenti precisazioni:” Le dichiarazioni del Sindaco sono gravi ed offensive del ruolo di consiglieri comunali da noi ricoperto. Le accuse di  fare “propaganda elettorale” non hanno nessun senso, ad Ailano la prossima campagna elettorale si svolgerà nella primavera del 2024,  ci siamo limitati semplicemente a fare il nostro dovere di Consiglieri di minoranza con la massima educazione nel rispetto delle funzioni e dei ruoli istituzionali, Non abbiamo lanciato accuse a nessuno, abbiamo semplicemente evidenziato i gravi disagi legati alla viabilità sulla Strada Provinciale 281, disagi causati dalla chiusura  al transito sul Ponte sul Fiume Lete, disposta con ordinanza del 5/8/2019 dalla Provincia di Caserta Dipartimento Area Tecnica settore Viabilità e dalle continue esondazioni del fiume Volturno sempre sulla stessa fondamentale arteria di collegamento tra il nostro territorio e gli snodi ferroviari e autostradale di Vairano Scalo e il basso Molise. Ci siamo limitati ad evidenziare i fatti e i disagi che quotidianamente subiscono tanti pendolari e tante attività commerciali, agricole ed edilizie che sono costretti a transitare sulla Strada Provinciale 281. Credo che nessuno possa negare questo e nessuno può negare che sullo stato dei lavori di messa in sicurezza e sulla data di ultimazione di tali lavori non ci sia nessuna comunicazione delle istituzioni preposte. Ci siamo limitati a chiedere un sopralluogo ai tecnici della provincia e all’amministrazione provinciale al fine di ridurre i disagi e lo abbiamo fatto soprattutto dopo aver osservato che i lavori stessi vanno molto a rilento e che nelle ultime settimane sono proprio fermi. Proprio perciò abbiamo chiesto una verifica del cronoprogramma dei lavori, perché riteniamo che gli attuali gravi disagi aumenteranno ulteriormente con l’arrivo della stagione invernale, altro che propaganda elettorale! Si vuole sminuire la nostra iniziativa che ha come unico intento quello di sollecitare la soluzione di un grave problema per una intera comunità, per un intero territorio. Nessuno ha messo in dubbio che l’amministrazione comunale sia in stretto contatto con l’amministrazione provinciale per la risoluzione del problema, i fatti però sono questi: i lavori vanno avanti a rilento, la ditta affidataria non è presente sul cantiere ed il tempo passa, perché se i lavori affidati nel mese di agosto fossero stati terminati prima dell’arrivo delle prime piogge, parte dei disagi sarebbero stati evitati. Anche noi consiglieri di minoranza, nel rispetto delle istituzioni e dei ruoli, siamo in stretto contatto con il presidente Giorgio Magliocca e con i consiglieri provinciali del territorio (prima Mauro De Stefano ora Alessandro Landolfi , Gianluigi Santillo e Stefano Giaquinto) che ringraziamo per la disponibilità e la vicinanza e per la sensibilità concreta dimostrata sull’argomento. Ci siamo permessi di chiamare il presidente della Provincia la sera stessa del 5/8/2019 quando nessuno sapeva niente della chiusura del Ponte sul Fiume Lete, abbiamo sollecitato varie volte l’esecuzione dei lavori. L’ultimo nostro sollecito risale al 3 ottobre (quindi oltre 40 giorni fa….) quando in occasione delle elezioni provinciali, sollecitammo il presidente ed i consiglieri provinciali del nostro territorio. In quell’occasione fummo rassicurati sulla riapertura del ponte sul fiume Lete a senso unico alternato, al traffico veicolare leggero in tempi brevi. Purtroppo ci siamo resi conto che il tempo trascorreva e i lavori non proseguivano in maniera spedita e allora abbiamo deciso di sollecitarli inviando una missiva agli Enti interessati.  La nostra è una piccola comunità, non ha nessun senso rivendicare la vicinanza all’amministrazione provinciale  o il vantarsi ( a torto o a ragione )  di aver sollecitato per primi la soluzione del problema,non serve screditare l’inizativa di un gruppo consiliare, l’unica cosa che veramente serve è l’unione di intenti e a tal fine diamo fin d’ora la nostra totale disponibilità a tutte le iniziative che il sindaco dottor Vincenzo Lanzone riterrà utili mettere in pratica al fine di risolvere i disagi della viabilità sulla Strada Provinciale 281. A noi in questo momento, non interessa la campagna elettorale, per quella ci sarà tempo, interessa il bene della nostra comunità e trovare soluzioni ai vari problemi della stessa e proprio in tale ottica ci siamo permessi come consiglieri comunali, autotassandoci e grazie all’aiuto dell’amico Gerri Viggiano, di ridare il giusto decoro ad una delle piante poste su Via Roma, sostituendo il vaso ornamentale che era stato rotto, rottura che esponeva alle intemperie la pianta  e le sue radici da circa 3 settimane.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Vairano Patenora – Libertà di stampa e giornalisti minacciati: ennesimo episodio in provincia di Caserta

Vairano Patenora – Questa volta è toccato al direttore della nostra testata, www.paesenews.it, finire nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.