Ultim'ora

PRESENZANO – L’RSA Uiltrasporti risponde in merito alla sosta “dislocata” dei bus CLP

PRESENZANO ( di Alessandro Staffiero) – In merito alla questione della sosta a distanza del bus della CLP che dall’inizio di questa settimana non prende piu’ l’utenza nel centro del paese bensi’ a circa 1km di distanza,  L’Rsa Uiltrasporti Salvatore Nocerino ci manda il seguente comunicato:

Parliamo di circa 12 metri di lunghezza i bus di linea Clp che generalmente prestano il proprio servizio in transito per Presenzano (direttrice Vairano e Cassino) in orari (scolastici). Un piano aziendale che non ascolta le OO.SS. per impossibilità di manovra (vedi codice della strada) per soddisfare l’utenza locale che vede tale mezzo dover raggiungere Via Confine incrocio Via Municipio (area priva di racchetta per manovra in sicurezza bus di 12 mt.) per poter consentire ai conducenti di espletare il proprio servizio.
Più volte si sono avuti problemi per la manovra forzata in retromarcia Via Municipio (alt. Caserma Carabiniei), più volte invitati dagli agenti della caserma a fare molta attenzione, in pratica i bus per lo svolgimento della corsa che parte da Vairano verso le località Cassino o rientro a Vairano” – afferma Salvatore Nocerino Rsa Uiltrasporti –  “prevede manovra di retromarcia senza la presenza di un manovratore o agente della polizia locale, che possa garantire che la manovra sia svolta in piena sicurezza come previsto dal codice della strada“.
Lo scrivente Rsa Uiltrasporti Salvatore Nocerino, vista la mancata convocazione da parte dell’azienda a risolvere il problema, invita l’assessore ai trasporti e viabilità, al Sindaco di Presenzano e tutti gli organi competenti a prendere provvedimenti in merito onde evitare incidenti tragedie come in passato già successo in situazioni come questa.
Più volte sono stati evidenziati in concreto i rischi derivanti dalle manovre in retromarcia degli autobus, necessari per poter continuare il servizio, ma inascoltate le richieste all’azienda per apportare modifiche alla circolazione.
Detta manovra eseguita con autobus da 12 metri come previsto al momento, deve raggiungere l’altezza della Caserma dei Carabinieri per poi effettuare una manovra di retromarcia alquanto difficoltosa in quanto gli spazi sono molto contenuti e non sicuramente dovuti alle auto in sosta. E se si vuole considerare anche che in questo periodo la zona in oggetto è soggetta a temperatura rigide e con scarsa visibilità (oltre alla mancanza di specchi parabolici stradali), oltre a dire che suddetta azienda per i trasporti ha assunto diversi giovani autisti, si può ben capire le difficoltà che gli stessi possono vivere per effettuare tali manovre. Da pochi giorni è stata adottata la scelta di scegliere un altro luogo più a valle del paese per la fermata di linea, fino ad oggi sembra che nulla sia stato fatto al fine di poter facilitare tale servizio ed evitare che prima o poi possa accadere qualche incidente.

LEGGI ANCHE: PRESENZANO -VUOI PRENDERE IL BUS? E “V’A FACITE APPERE”!

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Vairano Patenora – Libertà di stampa e giornalisti minacciati: ennesimo episodio in provincia di Caserta

Vairano Patenora – Questa volta è toccato al direttore della nostra testata, www.paesenews.it, finire nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.