Ultim'ora
Foto di repertorio

Rocca D’Evandro – Seppellisce rifiuti speciali, denunciato imprenditore

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Rocca D’Evandro – Continua senza soste l’azione di prevenzione e contrasto dei Carabinieri del Comando Tutela Ambientale per arginare il fenomeno dello smaltimento illecito dei rifiuti speciali. Nell’ambito di mirate attività ispettive, i Carabinieri del Nucleo Operativo ecologico di Caserta, hanno proceduto al sequestro di un’area di oltre 2500 mq., posta nell’agro del  comune di Rocca d’Evandro. In particolare i militari, hanno effettuato il controllo di un fondo agricolo su cui rinvenivano ingentissime quantità di rifiuti speciali, provenienti da attività di costruzione e demolizione edile. Accertamenti condotti nell’immediatezza, mediate la realizzazione di trincee, evidenziavano la presenza di ulteriori rifiuti interrati della stessa tipologia  di quelli già visibili in superfice (inerti da demolizione, mattoni forati, mattoni in tufo, blocchi di cemento comprensivi di armatura in ferro, canaline in plastica tipica dell’impiantistica elettrica, tubi di plastica ecc.). Il proprietario dell’area, veniva deferito alla competente A.G. per attività di gestione non autorizzata di rifiuti e l’intera area veniva sottoposta a sequestro per un valore complessivo di oltre 100 mila euro.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Roccamonfina – Comune, progetto mai realizzato: tecnici vogliono oltre un milione di euro. La sentenza del giudice

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – Una importante società di progettazione ha trascinato il municipio di Roccamonfina davanti al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.