Ultim'ora

ROCCAMONFINA – Stipulato un protocollo d’intesa tra i sindaci: Montefusco, Simone, Fatigati e Lepore

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

ROCCAMONFINA (di Nicolina Moretta) – E’ stato stipulato un protocollo d’intesa per la valorizzazione del territorio dai sindaci dei comuni di Roccamonfina, Conca della Campania, Tora e Piccilli e Galluccio. I sindaci in questione sono: Carlo Montefusco, Davide Simone, Luciano Fatigati e Franco Lepore. A proposito di questa iniziativa i sindaci hanno dichiarato la loro unità d’intenti per la valorizzazione delle attività sociali, economiche e turistiche. Di seguito riportiamo le loro dichiarazioni. Il sindaco Montefusco:”La Comunità Montana e il Parco di Roccamonfina – Foce del Garigliano sono una realtà già esistenti, quello che purtroppo ancora non esiste è la vera coesione dei paesi, un filo comune che leghi le nostre meravigliose diversità, facendone un’unica grande realtà. Dal vulcano alla collina, dall’arte e dalla storia alla vita rurale, all’incanto della natura. Per non parlare poi delle nostre eccellenze: dalle castagne e funghi alle olive, all’olio, all’uva e al suo vino (i vini di queste zone ormai sono conosciutissimi anche all’estero) le noccioline, le mele. Ogni nostro paese ha un vagone di doni della natura, esclusivi e diversi tra loro. Uniamo una volta per tutte questi vagoni e formiamo un treno da lanciare ad alta velocità. E’ nella coesione il nostro futuro. Coesione nel rilancio turistico, nella pubblicità, coesione nel rilancio economico, sociale, politico. Un vagone da solo non va da nessuna parte, tanti vagoni uniti danno vita a un treno che può arrivare dappertutto. Con il protocollo d’intesa finalmente iniziamo a muovere i primi passi in questa direzione. ”Il sindaco Simone: ”L’Alto Casertano può avere un ruolo di rilievo solo se marcia in maniera congiunta. Con i sindaci di Tora e Piccilli, Roccamonfina e Galluccio vi è una comunanza di intenti per una nuova prospettiva politica. Conca della Campania sarà un comune protagonista di questa nuova stagione.” Il sindaco Fatigati: ”Vogliamo cercare di riunire il più possibile i paesi dell’Alto Casertano per promuoverne lo sviluppo, perché abbiamo molti punti in comune e risorse particolari e inusitate, come Le ciampate del diavolo nel comune di Tora e Piccilli, il sito archeologico di interesse mondiale dell’impronte lasciate dall’uomo preistorico.” Il sindaco Lepore: ”Il protocollo d’intesa riguarda soprattutto la valorizzazione del territorio. Mettere in rete ciò che è bello e visitabile. Per noi di Galluccio riguarda soprattutto i prodotti enogastronomici. Le cantine, le attività ricettive, ma abbiamo anche sentieri per i quali abbiamo attivato la Comunità Montana per la loro pulizia.”

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pontelatone – Deposito rifiuti distrutto dalle fiamme, non si esclude l’ipotesi dolosa

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pontelatone – Sarà l’autorità giudiziaria a tentare di spiegare le ragion che hanno distrutto un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.