Ultim'ora

Caserta – Cinque anni ad Attanasio, la sua fuga provocò la morte del vicebrigadiere Reali

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Caserta – Cinque anni di reclusione per Pasquale Attanasio, il giovane di Pianura che lo scorso novembre fuggì attraverso i binari della stazione di Caserta, rincorso dal carabiniere Emanuele Reali, deceduto dopo essere stato travolto da un treno in corsa.  Attanasio rispondeva solo di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale ma non della morte del vice brigadiere Reali di Caserta. Quel giorno, dopo un raid avvenuto nel parco La Selva dove erano stati derubati alcuni appartamenti, Attanasio e il suo complice, erano stati avvistati in un bar dai carabinieri, avendo dimenticato un cellulare di poche migliaia di euro nel locale i due tornarono indietro per recuperare l’oggetto e furono individuati dalle forze dell’ordine che si misero sulle loro tracce dando così inizio a quella che fa una tragica fine

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, liberata la salma di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – L’autorità giudiziaria ha liberato la salma dell’uomo che oggi pomeriggio si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.