Ultim'ora

Piedimonte Matese – “Sono incinta e passo davanti a tutti”, poi va in ospedale: mi hanno spinta. Scatta la denuncia

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese – E’ davvero singolare la vicenda che coinvolge due donne del capoluogo matesino. Tanto singolare che, probabilmente, finirà sul tavolo di qualche giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Infatti, la vittima, attraverso il proprio legale di fiducia, l’avvocato Emiliana Grillo, per tutelarsi sta valutando la opportunità di presentare un esposto nel quale, in estrema sintesi, si evidenzia che “….. le due si sono incontrate il mercoledì’ 11 settembre presso il CAF Grattacielo: la mia cliente era in fila con altre persone e l’altra signora – forte della sua gravidanza – è entrata e si è procurata di saltare la fila, con fare sprezzante, nello stupore di tutti gli astanti, e quando la vicina di posto della mia cliente le ha fatto notare lo sgarbo, lei rispondeva che la Legge glielo consente. Tutto qui, nulla quaestio, ha disbrigato le sue pratiche ed è andata via. Quando la mia cliente – poi – ha letto su un blog locale che la stessa si sarebbe fatta refertare per essere stata spintonata, ha temuto che potesse riferirsi a lei, poichè abbiamo motivo fondato di ritenere che la stessa – sprezzante delle mie diffide e del procedimento in atto a suo carico – si voglia precostituire un qualche fatto, da ascrivere alla mia assistita – che possa andare a contrastare la denuncia oramai incardinatasi”.
Sulla questione è molto tagliente l’avvocato Grillo che aggiunge: “E’ divertente avere letto, in questa fine estate Piedimontese, su non meglio individuate Cronache dell’Alto Casertano – che lasciano spazio a chiunque dia fiato alla bocca, mosso da smodati desideri di vanagloria – ,di quanto Noi Piedimontesi siamo senza speranza, laddove ci parcheggiamo nei posti riservati ai disabili e non diamo la precedenza alle donne in stato di gravidanza, (ma anzi, le spintoneremmo)! Certo, questo non per seguire una impostazione (quale? Appunto, mi viene da pensare una “impostazione”, nel senso di “impostarsi”, ovvero di “disporre il proprio corpo in modo da svolgere una certa attività” – cfr., vedi Vocabolario De Mauro – sì, quella della prevaricazione, sic!), ma per un bisogno di Morale e, certo, dimenticavamo, last but not least, il caro, vecchio “senso civico”! E poi, non ci dimentichiamo di invocare l’Altissimo che, su tutto e tutti deve stendere la sua Pietas che, chissà, se investirà solo gli ignoranti (la parte social della popolazione), oppure se la clemenza funzionerà anche sulla parte più erudita e sana della popolazione! Molto divertente, siamo alla Satira di Costume, il costume dei Piedimontesi! Quegli stessi Piedimontesi D.O.P. – quale mi fregio e pregio di essere anche io – qualcuno, non tutti, per fortuna (e mi riferisco a chi rilascia certe dichiarazioni), che.. per loro il Malcostume è di casa, che non perdono tempo ad ingaggiare discussioni e anche “baruffe” all’occorrenza, in ogni dove, nei cortili, innanzi alle scuole, in coda all’Ufficio Postale, negli Oratori, ai Patronati, per pubblica via, ………chè il turpiloquio è l’unica forma di eloquio che conoscano,…. e “che Dio li perdoni e li abbia in Gloria”, perché – poveretti – di più e di meglio non hanno saputo fare! Assicuratoci – comunque e menomale – il ricambio generazionale, che ancora si mettono al mondo i figli, in questa degradata scena Piedimontese, aggiungo e concludo che: la Speranza – quella – è sempre l’ultima a morire!”

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, l’ultimo viaggio di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – Si sono svolti oggi pomeriggio, domenica 25 luglio 2021, di Antonio Palmieri, …

3 commenti

  1. Quanta saccenza…… sembra quasi stia discutendo la tesi di laurea.quei poveri ignoranti piedimontesi (come lei ci definisce).riusciranno a capire….?

  2. Avvocato penso che anche se con linguaggio forbito……quello che lei ha scritto non abbia nessun senso o significato, offese a parte perché quelle sono state effettivamente chiare.

  3. Apprezzo il confronto critico ed educato:e’ vero, risulto saccente,chiedo venia. Non era mia intenzione offendere alcuno,tantomeno i Piedimontesi,”Noi Piedimontesi”. La mia era solo un’apologia negativa dell’arroganza e della prevaricazione che alcuni utilizzano nella societa’ civile.
    Ringrazio comunque e auguro buona vita a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.