Ultim'ora

Mondragone – Il passo falso dei familiari del presunto responsabile dell’uccisione di Ferdinando, era nel napoletano

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Mondragone – Luigi Ottavio Manzilli, il 33enne di Mondragone presunto responsabile dell’uccisione di Ferdinando Longobardi, è stato fermato ieri sera dopo una settimana di fuga, in un albergo tra Pozzuoli e Quarto. A quanto pare, Mazzilli si era allontanato da Mondragone la sera stessa del delitto, dopo aver sparato colpi di arma da fuoco fatali per Ferdinando. Un atteggiamento che ha insospettito i Carabinieri del reparto operativo di Caserta. Aspetto rilevante nel ritrovamento del presunto killer, il pedinamento di un familiare che ha condotto i militari dritti dritti nell’albergo dove alloggiava il 33enne. Ben venti carabinieri, impiegati nell’operazione, alla vista dei quali, il ricercato non ha opposto resistenza e non ha tentato la fuga, forse per la concitazione del momento. Per ora l’uomo è in stato di fermo per omicidio, ma continua il lavoro degli inquirenti nell’esaminare anche i comportamenti delle persone vicine al giovane Luigi.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Villa Literno – Tornano in paese per le vacanze estive, positivi al Coronavirus

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Villa Literno – Due persone che vivono, per ragioni di lavoro, all’estero, sono tornate in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.