Ultim'ora
comune di Caianello

Caianello – Cantiere rifiuti, scoppia la protesta dei sindacati: rischio sospensione raccolta

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Caianello – I sindacati dei lavoratori del cantiere rifiuti di Caianello scrivono al sindaco Lamberto di Caprio e alla società titolare del servizio, la Super Eco srl con sede in Cassino. Segnalano problematiche relative alle condizioni luogo di lavoro e automezzi e minacciano la sospensione dell’attività di raccolta per cause di forza maggiore:
La Scrivente O.S. stigmatizza duramente il comportamento tenuto dall’azienda, poiché alcuna corrispondenza è pervenuta alle comunicazioni trasmesse precedentemente. Tuttavia, a quanto pare, l’azienda non ha provveduto a migliorare le condizioni del luogo di lavoro e quelle degli automezzi forniti in dotazione ai lavoratori del cantiere r.s.u. del Comune di Caianello, per cui sembra che la situazione risulti addirittura peggiorata.  A tal proposito sembra il caso di precisare che il capitolo di spesa, destinato alla salute e alla sicurezza sul lavoro, è regolato per legge, che ne ha reso obbligatoria la previsione nei capitolati d’appalto, escludendo qualsiasi negoziato, per cui la Scrivente O.S., ritenendo la violazione non più insostenibile, chiede un immediato intervento del Committente (Comune di Caianello) finalizzato a ripristinare le condizioni di lavoro previste per Legge, anche attraverso la composizione di un incontro esplicativo, congiuntamente all’azienda, per il quale si esprime fin d’ora la pronta disponibilità. Si preavvisa, nel contempo, che la sopra esposta tematica, insiste sul medesimo cantiere da diversi mesi, di conseguenza, la pazienza dei lavoratori è giunta al limite della sopportazione, per cui, la mancanza di riscontro alla presente potrebbe contribuire ad aggravare la situazione, favorendo proteste spontanee ed incontrollate dei lavoratori, compromettendo addirittura il regolare svolgimento delle attività di raccolta. Pertanto, in attesa di un utile riscontro, la Scrivente O.S. preavvisa che, trascorsi infruttuosamente 5 gg. dalla ricezione della presente, saranno avviate incise forme di protesta a sostegno e difesa dei lavoratori, non escludendo l’inoltro di adeguate segnalazioni alle autorità competenti in materia”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta / Aosta – Evasione fiscale per 16milioni di euro, nei guai tre imprenditori casertani

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CASERTA / AOSTA – Nell’ambito di un’indagine di polizia economico-finanziaria coordinata dalla locale Procura della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.