Ultim'ora
foto di repertorio

Piedimonte Matese – Cantiere rifiuti, dipendente obbligata a fare lavoro degradante: scoppia la protesta

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese –  Scoppia la polemica all’interno del cantiere dei rifiuti di Piedimonte Matese. Con un post pubblico, la caposquadra Liberatina Andreozzi ha denunciato una situazione da lei ritenuta non più sopportabile. Una situazione nella quale  sarebbe spinta a compiere azioni non di sua competenza:  “Oggi ho voglia di sfogarmi e lo faccio pubblicamente ,,,sono sempre stata forte in tutto ,,,ma proprio non ne posso più ,un paio di giorni fa spesso ,ho detto che mi volevo licenziare ,,,,il mio lavoro è una tortura,,,,io sono sempre stata al servizio del cittadino e ho fatto più del mio dovere tante volte anche da sola ,,,,ma a d’oggi sono più che arrabbiata ,,,sono stata in questa amministrazione con tanto rispetto ,,,non riesco a capire io con un quarto livello di caposquadra ,,,,mi dicono vai a prendere l’immondizia ,,,,lo fatto sempre ma non permetto a nessuno di giudicare il mio passato il quarto livello mi è stato dato anni indietro e pubblicato su tutti i comuni dell’alto casertano ,,,,vado per via legale ,,,anche perché sono stanca di subire ,,, portate rispetto per le donne e informatevi meglio ,sono più di vent’anni che sto in questo settore e nessuno mi ha mai offesa oggi mi trovo con una nuova ditta e si permettono di offendere la mia persona ,,,,sono una donna con le palle vado fino in fondo ,,,,vediamo la legge cosa fa ,,,,,qualcuno si deve vergognarsi per il.male che mi ha causato ,,,,la mia salute me la curo e cammino a testa in Alto

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Aversa / Caserta – Biologhe licenziate in anticipo, Asl rischia maxi risarcimento

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Aversa / Caserta – Undici biologhe licenziate dall’Asl di Caserta 4 mesi prima della naturale …

2 commenti

  1. Ringrazia a Dio che lavori ci sono famiglie senza lavoro che si arrangiano a fare tutto pur di portare il piatto a tavola,ritenetevi fortunati che non tutti lo sono in questo momento difficile.Pensa ci sono laureati che hanno fatto sacrifici e vanno a fare i camerieri e tanti lavori che non pensavano nemmeno di farli per gli anni passati sui libri.

  2. Più delle volte che sono in malattia che vanno a lavoro,per 2 ore di lavoro al giorno vergogna vergogna per questo siamo arrivati allo sfascio non si conosce la parola meritocrazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.