Ultim'ora
Silvio Sasso ed Enrico Forte

Sessa Aurunca – Politica delle fandonie mediatiche, Forte smaschera i falsi profili di Generazione Aurunca

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca – Un’azione ben studiata del sindaco Silvio Sasso smaschera alcuni profili falsi che, attraverso i social, costruiscono e “vendono” fandonie politiche.  Enrico Forte smaschera  generazione Aurunca. In questi giorni sta nascendo una accesa polemica sulle pagine Facebook tra gli esponenti del movimento politico Generazione Aurunca e il sindaco Silvio Sasso. Sono volate parole dure dove in un primo momento il primo cittadino appariva come colui che stava offendendo  la cerchia del movimento. Ma tutto questo ha avuto un epilogo diverso: “l’ho fatto per far venire fuori la verità – dichiara Sasso  – una verità fatta di profili falsi e di attacchi strumentali“. A smascherare il tutto è stato l’ex presidente di Generazione Aurunca Enrico Forte. Quest’ultimo, forte di conoscere la verità esce allo scoperto ed in uno dei tanti post commenta: “mi sono permesso di suggerire a Silvio Sasso di non rispondervi più, la misura è colma un po’ per tutti ed i martiri di Generazione Aurunca sono altri non certo il vostro notabile avvocato aurunco, che circuisce chiunque, pur di passare per vittima”. Chiaro che il notabile  avvocato è il consigliere comunale Alberto Verrengia. Ma gli interventi di Forte diventano più chiari, riferendosi ad un profilo Facebook identificato come “Maria Santissima di Costantinopoli” che in questi giorni e corso in soccorso a Verrengia e Generazione Aurunca: “ Silvio Sasso come già ti ho detto se accusi il notabile di celarsi dietro la Madonna di Costantinopoli scaricherà su qualche brava persona che gli vuole un bene sincero, funziona così l’idolatria della Cuccarini Aurunca”. Un segnale che Forte ha intenzione di smascherare i suoi ex amici e Sasso annuncia: “era questo che volevo, smascherare Generazione Aurunca. Tra qualche giorno rilascerò un’intervista dove sarà detta la verità”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

RIARDO – “Un posto sicuro per giocare”, l’appello dei ragazzi al sindaco

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Riardo – Il paesino ai piedi del Monte Maggiore non sembra essere un centro a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.