Ultim'ora

Teano – Summer Concert, ultimo appuntamento mercoledì 31 luglio al museo archeologico con la pianista Erato Alakiozidou

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Teano (di Silvia De Ninno) – Mercoledì 31 luglio, presso il museo archeologico di Teanum Sidicinum, avrà luogo l’ultimo appuntamento  del “Summer Concert, suoni e luoghi d’arte”, l’evento organizzato dall’Associazione Anna Jervolino e l’Orchestra da Camera di Caserta. La manifestazione, all’insegna della musica e dell’arte, si articola in 14 concerti, che dal 29 giugno si stanno svolgendo presso tre prestigiosi siti artistici: la Basilica di Santa Maria in Foro Claudio in Ventaroli di Carinola, il Museo Archeologico di Teanum Sidicidum in Teano e il Complesso di San Domenico in Piedimonte Matese. Mercoledì 31 luglio alle ore 21:00 il ciclo dei concerti si concluderà a Teano, con l’esibizione della pianista Erato Alakiozidou. L’artista ha studiato con Roberto Szidon ed è dedita, soprattutto, alla diffusione della musica greca contemporanea di cui propone spesso brani in prima esecuzione assoluta, scritti per lei e a lei dedicati. Tiene concerti e masterclass in tutta Europa, è spesso invitata a fare parte di giurie di concorsi nazionali ed internazionali e vanta un’ampia discografia: Ivan Moody della rivista Gramophone ha definito “… esplosivo …” il suo ultimo CD Schnittke & Kancheli – Light Over Darknes. Poiché, ad eccezione dell’opera di Xenakis, Christou e Skalkottas, la musica greca moderna e contemporanea è ancora poco sconosciuta, da circa un ventennio ne cura la diffusione attraverso un’intensa attività concertistica e discografica, in Grecia e nel mondo. Nella presentazione al suo CD In blue and white edito da Odradek – antologia pianistica di brani greci contemporanei che Alakiozidou presenta dal vivo in prima italiana nel concerto odierno – Erato scrive: “L’esigenza di una stretta collaborazione con i compositori….mi ha aiutato a esplorare il loro multiforme pensiero al fine di un’interpretazione la più vicina possibile alle loro intenzioni…. all’invenzione di una storia che affonda le sue radici nell’idea del Mediterraneo quale comune fonte identitaria, fatta di ritmi tradizionali, danze isolane, immagini, tradizioni e canzoni…la cui impronta spero possa fornire spunto per ulteriori ricerche sulla ricchezza e peculiarità della cultura greca moderna.” Per il ciclo “Etno e Colto Scene Mediterranee – Grecia”, eseguirà:

Aspasia Nasopoulou
Città Nascosta (2012)

Stathis Gyftakis
Primo sogno (2003)

Elli Zacharopoulou
Aurora (2019)

Georges Papoutsis
da Tre danze traciane n.1 (2013)

Anastassis Philippakopoulos
Pezzo per pianoforte (2017)

Theodore Antoniou
Sette Danze Ritmiche (2000)

Costas Tsougras
Da Tre Studi Stilistici n.11 (2011)

Kostas Siempis
Chorales in memoria (2011)

Michail Vekiaris
Fiume – Su una canzone popolare greca di Rodi (2018)

Maria Christina Krithara
Mediterraneo (2019)

Stathis Gyftakis
Il ragazzino e il cuoco Josephin …. (2003)

George Couroupos
Da tre volte l’amore: 13/8 con amore op.43 (1984 – rev. 2016)

Menelaos Peistikos
Le persone al sole (2019)

Christos Ntovas
Brezza di mare

Giorgos Koumendakis
Cernia (1998 – 2000)
(dal Deserto del Mediterraneo)

Anastassis Philippakopoulos
Pezzo di pianoforte

Stathis Gyftakis
Incubi (2003)

Vassilis Kitsos
Di ogni respiro (2017)

Stathis Gyftakis
Blu profondo….. Quasi nero (2003)

Calliope Tsoupaki
Suoni duraturi di un mare profondo (1988)

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Baia e Latina – Flavia, la ballerina che incanta la Svizzera

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Baia e Latina  – Una ballerina con origini casertane incanta la Svizzera. L’intera comunità di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.