Ultim'ora

CASERTA – Camorra, vendevano informazioni riservate agli avvocati, perquisite le abitazioni di due cancellieri

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

CASERTA – I carabinieri del nucleo investigativo di Caserta hanno eseguito due diverse perquisizioni domiciliari nei confronti di ausiliari della corte di Appello di Napoli indagati per corruzione, associazione per delinquere e violazione del segreto d’ufficio. Le perquisizioni domiciliari nei confronti dei due cancellieri, uno residente a Napoli e l’altro a Salerno, sono state ordinate dai pm della Dda di Napoli che indagano su presunte connivenze tra clan dei Casalesi e due avvocati del foro di Santa Maria Capua Vetere.  In particolare, l’inchiesta nasce in seguito all’arresto dell’avvocato penalista Carmine D’Aniello di Aversa, condannato l’otto novembre del 2011 a tre anni di reclusione per favoreggiamento reale e continuato dai giudici del tribunale di Santa Maria, ma assolto dal reato dall’accusa di associazione mafiosa. I cancellieri, stando alle indagini, avrebbero fornito informazioni agli avvocati, spostato o fissato udienze dietro compenso economico che si aggirava dai 20 ai 50 euro a pratica. Per gli inquirenti, esisteva un tariffario che i funzionari degli uffici giudiziari proponevano ai legali in cambio di favori.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Alife / Piedimonte Matese – Scontro sulla provinciale, muore noto imprenditore ed ex assessore comunale. Salma sotto sequestro

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife / Piedimonte Matese – Si è spento oggi il noto imprenditore matesino Silvio Visone. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.