Ultim'ora

VITULAZIO / SPARANISE – Rubavano panna ala caseificio ABC e la rivendevano di “contrabbando”: arrestati

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

SPARNISE / VITULAZIO –  In Pastorano (CE), i Carabinieri della stazione di Sparanise (CE), collaborati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua, nel corso del pattugliamento del territorio hanno arrestato in flagranza per i reati di furto aggravato in concorso e ricettazione D’Onofrio Giovanni, cl.1974, di Vitulazio (CE) e Barile Raffaele, cl.1977, residente a Sparanise, entrambi dipendenti del caseificio “A.B.C. srl”, con sede in Vitulazio. Nella circostanza i militari dell’Arma nel transitare in quella località contrada Limata, notavano, defilate in una strada di campagna, nr. 2 autovetture di cui una risultata di proprietà del citato caseificio con 4 persone intente a caricare dei barili. I successivi accertamenti hanno permesso di acclarare che barili contenevano circa 364 kg. di panna, asportata poco prima, da citati D’Onofrio e Barile, dal caseificio presso il quale lavorano, per essere venduta fraudolentemente, senza autorizzazione, a S. A. cl.1960, con precedenti di polizia e S. M. cl.1990, entrambi di Castellammare di Stabia che venivano deferiti stato libertà per ricettazione. Il prodotto caseario per un valore di 1000,00 euro circa recuperato, è stato restituito all’avente diritto mentre gli arrestati, in attesa della celebrazione rito per direttissima, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della stazione di Sparanise.

 

1. In Pastorano (CE), i Carabinieri della stazione di Sparanise (CE), collaborati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua, nel corso del pattugliamento del territorio hanno arrestato in flagranza per i reati di furto aggravato in concorso e ricettazione D’Onofrio Giovanni, cl.1974, di Vitulazio (CE) e Barile Raffaele, cl.1977, residente a Sparanise, entrambi dipendenti del caseificio “A.B.C. srl”, con sede in Vitulazio. Nella circostanza i militari dell’Arma nel transitare in quella località contrada Limata, notavano, defilate in una strada di campagna, nr. 2 autovetture di cui una risultata di proprietà del citato caseificio con 4 persone intente a caricare dei barili. I successivi accertamenti hanno permesso di acclarare che barili contenevano circa 364 kg. di panna, asportata poco prima, da citati D’Onofrio e Barile, dal caseificio presso il quale lavorano, per essere venduta fraudolentemente, senza autorizzazione, a S. A. cl.1960, con precedenti di polizia e S. M. cl.1990, entrambi di Castellammare di Stabia che venivano deferiti stato libertà per ricettazione. Il prodotto caseario per un valore di 1000,00 euro circa recuperato, è stato restituito all’avente diritto mentre gli arrestati, in attesa della celebrazione rito per direttissima, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della stazione di Sparanise.

 

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Isernia – Accoltella il nipote al termine di una lite, arrestato 70enne

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Isernia – Lo ha accoltellato al termine di un lite. La vittima (il nipote) è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.