Ultim'ora

PIETRAMELARA – Masiello: voglio realizzare qui il mio progetto e il mio futuro

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

pietramelara. Conciliare studio, passioni e lavoro, si può. Basta avere – come diceva Albert Einstein  la forza di volontà che, nella è più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica. Un pensiero sposato – e applicato – in pieno da Antonio Masiello, 32 anni, che davanti alle difficoltà non si è mai arreso fino ad arrivare, pochi giorni fa, a ritirare il premio del suo lavoro dalle mani del capo dello Stato italiano. Biomasse e produzione di metano e idrogeno, la migliore tesi sperimentale – in tutta Italia è stata quella di Antonio Masiello. Lo ha stabilito una giuria di esperti che hanno permesso allo studente di Pietramelara di ricevere il premio direttamente dalle mani del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il premio ricevuto, a Roma, da Masiello, nasce dalla sua partecipazione – lo scorso ottobre al concorso Leonardo, indetto dall’Università La Sapienza di Roma. Concorso tra i più importanti in Europa in ambito scientifico. La commissione Internazionale composta da molti esperti, ritiene che questa sia la migliore laurea in ambito scientifico del 2012, assegnando a Masiello una borsa di studio che gli è stata consegnata direttamente dal Presidente Della Repubblica Giorgio Napolitano presso il Quirinale a Roma. Nato a Caserta l’undici Luglio 1981 da Masiello Carlo, agricoltore  e Santagata Maria, casalinga è il maggiore, dopo di lui sono nati Adele e Monica. Dopo aver conseguito un diploma di perito meccanico nel 2000,  non riuscendo a continuare gli studi per  motivi di salute del padre, suddivide le sue giornate tra un lavoro da operaio nell’azienda agricola del padre  e un altro, come istruttore di pallavolo,  la sua più grande passione.  Nel 2005, inizia gli studi  alla Seconda Università degli Studi di Napoli presso la Facoltà  di  Scienze e Tecnologie per l’Ambiente ed il Territorio. Durante il periodo accademico ha sempre lavorato, sia nell’azienda familiare sia nell’industria cartaria locale per aiutarsi con le spese universitarie, e condurre una vita normale come tutti i ragazzi della sua età. Nel Novembre del 2011 si  laurea con il massimo dei voti con una tesi sperimentale  brillante in Fisica applicata dal titolo “Produzioni di idrogeno e metano da reflui zootecnici mediante digestione anaerobica”. Dopo la laurea, Antonio, continua il suo percorso di formazione. Nel 2012 con il corso di alta formazione di “Energy Manager”, responsabile per l’uso razionale dell’energia, presso l’Enea. Nel 2013 il Master  in “Esperto per la gestione integrata:Ambiente, Qualità e Sicurezza”, ancora in fase di formazione, con l’aiuto di una borsa di studio della Regione Campania. Dopo la formazione – Antonio assicura – “farò di tutto per cercare di rimanere nella sua amata Pietramelara e mettere in pratica i suoi studi. La sua idea più grande è quella di realizzare dei bioreattori che siano centralizzati tra le varie aziende agricole locali, che sfruttando come prodotto di partenza scarti agricoli, producano energia che sostenga sia le aziende stesse, che parte del paese. “Mi ritengo un ragazzo fortunato – precisa Antonio – per il fatto di essere nato in una famiglia di agricoltori che mi hanno trasmesso sin da piccolo la passione per la terra e i suoi frutti, dedizione e spirito di sacrificio”. Le sue passioni più grandi: gli amici, componente essenziale per vivere; la pallavolo, alla quale si dedica ogni giorno ed infine i films del tipo complicati come: Enception, Memento, A Beatiful Mind, Shutter Island. “Ritengo – insiste Antonio – che nella vita le soddisfazioni arrivano per tutti, basta solo saper aspettare. Per conciliare studio, passioni, lavoro – conclude Masiello –  ho sposato la tesi del più grande  fisico di tutti i tempi: Albert Einstein  secondo cui nella vita c’è una forza motrice più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica; la forza di volontà”.

La scheda: Nel Novembre del 2011 si  laurea con il massimo dei voti con una tesi sperimentale  brillante in Fisica applicata dal titolo “Produzioni di idrogeno e metano da reflui zootecnici mediante digestione anaerobica”. Il  lavoro di tesi si è soffermato sulla possibilità di verificare, per la prima volta in letteratura, quali possono essere le potenzialità,  in scala di laboratorio, delle deiezioni bufaline, quale substrato nella produzione di miscele metano–idrogeno, mediante digestione anaerobica al buio, con l’utilizzo di batteri anaerobici non fototrofici, i quali operando al buio non richiedono costi di investimento elevati, fattore limitante per lo sviluppo del processo.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

VILLA LITERNO – Anziana investita, dovrà essere sottoposta a intervento chirurgico

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto VILLA LITERNO – Nella giornata di ieri, una donna anziana era andata a fare la …

4 commenti

  1. I miei più sinceri auguri , per l’inizio di futuro migliore…
    Non mollare mai ciò che ti fa sentire vivo.

  2. Da quando ho l’opportunità di frequentarti assiduamente ho da subito pensato: SEI DAVVERO UN GENIO!!!!!! AUGURI AUGURI AUGURI!!! Il presente ma sopratutto il futuro del settore lavorativo che “coltivi” è solo TUO!!! Fatto valere e non fermarti mai!!! E ricorda: i veri amici ci sono … SEMPRE!!!

  3. Antonio …deponi in queste due parole tutto quanto il tuo cuore desidera…!!!!! S E I G R A N D E !!!!!!!! Io e Pierino ti auguriamo tanta fortuna !!!! Felicitazioni anche a mamma e papà

  4. sei l’orgoglio di pietramelara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 + 1 =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.