Ultim'ora

CASERTA – Scuola privata, la proposta di legge del PD

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CASERTA – Il capogruppo di opposizione di Calvi Risorta, Antonello Bonacci collabora con Ababte e Picierno per contribuire al programma di partito. I risultati prendono già corpo. Antonello Bonacci: Il mio impegno è strettamente connesso alla soluzione dell’emergenza lavoro e alla restituzione di dignità sociale. L’Onorevole Pina Picierno ed il Segretario del PD provinciale, Dario Abbate, candidato a l Senato della Repubblica, hanno mostrato l’intenzione di farsi carico delle istanze provenienti dal territorio e in quest’ottica non posso che fornire il mio umile contributo. C’è la mia fiducia e sono certo che non sarà disattesa. Il PD sarà con tutta probabilità la principale forza di Governo del Paese e pertanto anche per i nostri Rappresentanti la possibilità di riformare sarà concreta. Veniamo alla prima importante occasione di collaborazione. Il terreno è quello della scuola, troppo spesso lasciato incolto dalla classe politica. La proposta è chiara, concreta e dirompente. Una risposta efficace alla problematica che attanaglia i giovani insegnanti da diversi lustri. L’impiego presso la scuola paritaria. Le misure della riforma mirano a garantire l’effettiva parità di trattamento tra docenti impiegati presso la scuola pubblica e la scuola cosiddetta paritaria. L’attuale situazione di autonomia nel reclutamento del corpo docente, da parte delle scuole private a status paritario, rappresenta una vera e propria piaga nel mondo del lavoro ed uno strappo al principio d’indipendenza del corpo insegnante nei confronti del datore di lavoro (la scuola privata benché paritaria, sempre privata è). Bisogna garantire l’indipendenza nel lavoro e nella paga gli insegnanti delle scuole paritarie, anche per scongiurare possibili abusi in materia contrattuale e stipendiale. Bisogna liberare i docenti dal “ricatto” del punteggio, equiparando a tutti gli effetti pubblico e privato (a stutus paritario). Al contempo garantendo l’affermazione del principio di sussidiarietà orizzontale voluto dalla Costituzione ma mai pienamente realizzato in campo scolastico. I passaggi salienti di quella che sarà la proposta del PD ed in particolare dell’Onorevole Picierno, sono volti a rendere compiutamente paritetico ed egualitario l’impiego del personale docente presso le scuole paritarie e di collegare l’attribuzione del punteggio, utile per progredire nelle graduatorie dei supplenti, al reclutamento del personale medesimo. Si mira infatti a rendere uniforme il meccanismo di reclutamento tra scuola pubblica e paritaria e ad estendere al personale delle scuole paritarie le norme previste dal CCNL della scuola statale.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Sparanise – Muore dopo aver assunto contraccettivo, la Procura ordina: riesumate il cadavere di Rossella

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Sparanise (di Cristiano Mattei) – Riaperto il caso della morte della giovane Rossella Fiato, deceduta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.