Ultim'ora

SANT’ANGELO D’ALIFE – Amministrazione in crisi, fallisce la mediazione fra Caporaso e Di Tommaso

Tempo di lettura stimato: 2 minuti



sant’angelo d’alife. Si acuisce la crisi in seno alla classe dirigente santangiolese. Il gruppo del vicesindaco Michele Caporaso diserta il vertice di maggioranza, convocato dalla fascia tricolore Crescenzo Di Tommaso. Al summit, fissato per l’altro ieri pomeriggio presso la casa municipale, si sono presentati, oltre al primo cittadino, soltanto i consiglieri comunali Giovanni Battista Pisaturo, Franco D’Aniello, Maria Rosaria Rega e Maria Luisa Giardullo. Del gruppo del vicesindaco neanche l’ombra.
Michele Caporaso, Massimo Pini, Vincenzo De Caprio e Rudy Vecchio, con l’evento Celestino V alle porte, hanno avuto la “brillante idea” di aprire una nuova aspra crisi all’interno della maggioranza consiliare, rimettendo tutte le deleghe loro conferite. Eccezion fatta per l’area amministrativa (perchè) che resta nelle mani del vicesindaco. Il gruppo dei quattro aveva chiesto, mediante una lettera, inviata e fatta recapitare a Di Tommaso, una “rivisitazione degli incarichi”. Ennesimo atto di forza posto in essere con il mero scopo di avere nelle mani ancora più saldamente il timone della macchina amministrativa. Un progetto di egemonia che sembra non volersi arrestare mai. Il sindaco, deciso a fare chiarezza, ha convocato la maggioranza per un confronto serio e opportuno. In tutta risposta, anche in questo caso è stato lasciato da solo. In verità, Caporaso & Co pare che in questo periodo stiano giocando a nascondino. Già in occasione della “Peregrinatio delle spoglie di Celestino V”, infatti, si sono mostrati in pubblico con il contagocce. In quasi tutti gli appuntamenti istituzionali in agenda, il sindaco è stato affiancato solo dai consiglieri appartenenti alla sua corrente politica. Qualcuno, ironizzando, affermava con sarcasmo che sarebbe stato opportuno chiamare in paese gli operatori televisivi del programma “Chi l’ha visto” per rintracciare i quattro dissidenti.
Nelle poche occasioni in cui sono comparsi, poi, avevano il broncio. La gente, stanca di questa perenne guerra di potere e affermazione, vuole uno scatto d’orgoglio da parte della fascia tricolore che sembra sempre più deciso a non concedere più nulla a Caporaso e i suoi uomini. Intanto, oggi, salvo nuovi dinieghi, dovrebbe tenersi finalmente l’attesissimo vertice.
Fra.Man.

Guarda anche

Tora e Piccilli – Comune, atti e documenti negati al consigliere. De Simone al Prefetto: annullare la seduta di consiglio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Tora e Piccilli – Un consigliere comunale va in municipio per prendere visione di tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.