Ultim'ora

Mondragone- Lo stemma del comune del Palazzo Tarcagnota restaurato ad Avellino, perso l’antico marmo

Mondragone (di Maria Palma Ceraldi) – E’ strano come la modernità vada a sostituire la percezione dell’importanza della tutela dei reperti storici, eppure lo stesso termine RESTAURO indica un ristabilimento , un ripristino di quanto già si ha, ridonando nuova vita e mantenendone la valenza archeologica. Ebbene,  non per tutti vale il rispetto di ciò che dal passato ci viene tramandato, infatti tale cortesia non è stata utilizzata nell’apposizione dello stemma comunale di Mondragone situato sul portone d’ingresso del Palazzo Tarcagnota. Si sarebbe potuto commissionare a dei marmisti locali, il riutilizzo di quanto rimane del famoso marmo di Mondragone, di cui è conosciuto lo scalone della reggia Di Caserta. Infine si è scelto di farlo realizzare ad una ditta di Avellino su breccia Irpina. Possibile a Mondragone siamo così carenti di professionisti del settore? Possibile che nessuna possa riconoscere l’importanza di mantenere in vita ciò che abbiamo ereditato dai nostri antenati ? Siamo nell’era del moderno che avanza fagocitando ciò che rimane dei ricordi!

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Riardo – Spionaggio a Ferrarelle: licenziata la “postina”

Riardo – L’azienda Ferrarelle avrebbe licenziato, qualche giorno fa, l’impiegata che avrebbe avuto un ruolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *