Ultim'ora

Cellole – L’assessore Barretta bacchetta la sindaca per salvare l’immagine del padre ma, come era prevedibile, la perdona

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Cellole – L’Assessore Barretta si dissocia dalla sindaca e protegge l’immagine del padre, ma salva  anche l’amministrazione. Era chiaro che il più colpito di tutti dalle dichiarazioni della sindaca Cristina Compasso in sede di consiglio comunale, attaccando la gestione amministrativa  che l’ha preceduta, era il suo assessore Francesco Barretta, visto che quella amministrazione era guidata dal padre Angelo. In molti si aspettavano un colpo eclatante dell’assessore, magari dimettendosi o passando all’opposizione. Tutto questo non c’è stato. Barretta esce su Facebook, salva l’immagine del padre ma lancia l’ancora di salvezza sottolineando di guardare avanti. Come a dire “scordammmoc o passato”.  Ed ecco il suo intervento: “Avrei voluto risparmiarmi quest’intervento ma mi sembra doveroso rispondere a determinate affermazioni fatte nelle scorso Consiglio Comunale. È stato detto che l’ente giaceva in condizioni disastrose all’insediarsi di questa amministrazione; di seguito allegherò un documento ufficiale che dimostra l’esatto contrario (ante e post) l’amministrazione targata Barretta. Mio padre come ben leggete avrebbe potuto lavarsene le mani e dichiarare il dissesto finanziario, lasciando il paese al suo destino. Invece ha voluto scommettere su questo popolo e oggi i numeri gli danno ragione. Avrei dovuto alzarmi e abbandonare la seduta, ma il senso di responsabilità che ho verso i miei elettori e verso i miei cittadini mi ha spinto a rimanere e a votare il bilancio. Con la speranza che da oggi in poi si guardi al futuro con progetti seri e non al passato con lo scopo di giustificarsi ed infangare l’operato di chi ci ha preceduti”.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Roccamonfina – Comunali, superato il quorum. Ma Montefusco non è ancora sindaco

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – Il primo obiettivo di Carlo Montefusco è stato superato: il quorum è stato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.