Ultim'ora

CAPUA – Crisi Oma Sud, sindacati invocano Prefetto

CAPUA. Crisi alla Oma Sud, L’Ugl, attraverso il segretario provinciale dei metalmeccanici Ciro Tarotto ha chiesto l’intervo del Prefetto.
“A seguito dell’aggravarsi della situazione della OMA Sud, guesta OO.SS. ritiene opportuno comunicare e coinvolgere ulteriormente Sua Eccellenza il Prefetto su guanto sta accadendo nello stabilimento di Capua.
Purtroppo ad oggi la Proprietà della OMA Sud, continua ad essere sfuggente, dichiarando, come accaduto nell’ultimo incontro di Dicembre 2012, di ricercare un “socio”, che ad oggi di fatto non esiste, almeno per quanto di nostra conoscenza. Infatti l’azienda, pur proponendo date precise a partire dalle guali tutto cambierà, non mantiene poi le sue promesse che restano tali, in quanto quando si arriva alla presunta data la stessa viene puntualmente rinviata, lasciando le OO.SS. e le Maestranze ancora ad oggi in una situazione di attesa e perplessità circa il futuro dell’Azienda.Rispetto all’interrogazione parlamentare aperta dall’On. Paglia al MISE sui crediti vantati dalla Proprietà, la Direzione Aziendale non ha voluto porre rimedio alle gravi situazioni rappresentate dal Ministero.
Questo “silenzio” è ancor più incomprensibile in virtù del fatto che “da sempre” la Proprietà della OMA Sud riconduce alle problematiche legate a tali crediti quali il principio e la probabile fine di tutte le problematiche economiche aziendali.
Inoltre negli ultimi giorni sono sempre più insistenti le voci su una probabile acquisizione dell’azienda. Moltri dipendenti sono “costretti” a prestare servizio senza ricevere le spettanze dovute per il lavoro prestato ma essendo privati della propria fonte di reddito non riescono più a recarsi a Lavoro, non potendo affrontare le spese di viaggio necessarie.
Infatti l’aspetto economico è ancora peggiore rispetto alle ultime situazioni rappresentatevi in precedenza.
Dopo l’acconto erogato a dicembre 2012, relativamente alle spettanze arretrate maturate fino a novembre 2012, ad oggi non vi sono previsioni certe per il pagamento del saldo di cui sopra, delle spettanze relative a dicembre 201 2, della tredicesima mensilità e gennaio 201 3.
In sospeso inoltre restano ancora, il pagamento dei ticket ad oggi maturati, il saldo dei contributi Cometa e le incombenze aziendali (contributi previdenziali, cessioni quinto e tanto altro), che attendono ancora una definizione.
In attesa che sia confermata la richiesta avanzata dalla Segreteria Nazionale UCL Metalmeccanici di un incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico, ma non potendo i Lavoratori attendere ulteriormente i tempi tecnici previsti per la definizione del suddetto incontro, chiediamo con urgenza un incontro presso Vs Prefettura, per tracciare una prima analisi chiara e decisa della situazione attualmente in essere che conduca, tra l’altro, ad una soluzione che permetta ai Lavoratori di potersi recare ancora sul posto di Lavoro”.
cs

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

TERRA DI LAVORO – SOSTEGNO ALLO SVILUPPO LOCALE, OGGI L’INIZIO DEGLI INCONTRI TRA I VEDERTICI

TERRA DI LAVORO – Parte il ciclo di incontri itineranti di animazione promosso dal GAL …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *