Ultim'ora

PIGNATRO MAGGIORE – Caso Magliocca, ecco le motivazioni del riesame

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

pignataro maggiore. E’ stato depositato ieri il dispositivo con cui i giudici del riesame hanno deciso di non scarcerare l’ex sindaco di Pignataro Maggiore Giorgio Magliocca.
per i giudici del riesame di Napoli, sono attendibili le accuse formulate da Raimondo Cuccaro – attuale sindaco della città – Eliseo Cuccaro e Francesco Parisi. Ora, la difesa di  Magliocca ricorrerà in Cassazione per tentare di ottenere la scarcerazione dell’ex sindaco, in carcere dallo scorso marzo.
Determinante, quindi, per l’arresto di Giorgio Magliocca, le denunce presentate dal consigliere di minoranza Raimondo Cuccaro.
La denuncia del 2007
“sono stato candidato a Sindaco nella lista “Unione Popolare Per Pignataro” nelle elezioni amministrative del 28 e 29 maggio 2006, ho ricevuto 2321 voti; sono mancati solo 7 voti per superare l’antagonista, attuale sindaco, Giorgio Magliocca che ha improntata una campagna elettorale all’insegna della denigrazione, dell’ingiuria, diffamazione e calunnia. La misura è colma e soprattutto oggi che ho una funzione istituzionale pubblica intendo adempiere ad un dovere civile e riferire a questa giustizia i fatti a mia conoscenza: In un pubblico convegno tenutosi il 15/03/2007 sul tema della legalità il Sindaco nel suo intervento ebbe a dire: «anche in questa sala qualcuno si presenta vestito come persona per bene invece ha stretti rapporti di affari con la camorra locale», Il riferimento era al gruppo politico di sinistra.
In pubblico consiglio comunale del 22/03/2007 dopo che il Sindaco ribadì ancora una volta che nel mio gruppo vi erano consiglieri sciolti per connessione diretta ed indiretta con la camorra, chiesi la parola e dissi: «ti devi togliere il vizietto di fare accuse indebite, sei tu che cenasti con il camorrista Lello Lubrano presso il ristorante Ebla di Triflisco per patteggiare forse la futura attività amministrativa nel periodo pre-elettorale del 2002 ». Sulla circostanza dei fatti e sui contenuti della cena può riferire un tale Parisi Francesco.

Così Cuccaro il 31.7.2007:
“Sono capogruppo all’opposizione del Comune di Pignorare Maggiore; nelle scorse elezioni sono stato candidato a sindaco con una lista civica di centro sinistra “Unione Popolare per Pignataro “; sono stato sconfitto per soli 7 voti dall’attuale sindaco Giorgio Magliocca che reggeva già la precedente amministrazione. Nell’esposto che ho presentato il 19.4.2007 alla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ho fatto rjferimento ad una cena avvenuta nel periodo pre-elettorale del 2002 fra l’attuale Sindaco Giorgio Magliocca, consigliere provinciale, e Lubrano Raffaele, poi deceduto in un agguato camorristico in Pignataro Maggiore. A questa cena erano presenti Eliseo Cuccaro, rappresentante locale del centro destra e Paris i Francesco di Pignataro Maggiore. Ho più volte avuto modo di incontrare nella Piazza di Pignataro Maggiore sia Parisi Francesco che Cuccaro Eliseo i quali, non solo mi hanno confermato la circostanza della cena, che si è tenuta presso il ristorante Ebla di Trflisco, ma ne hanno raccontato anche il contenuto della discussione.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Capodrise – Non si risveglia dall’operazione, ragazza 19enne si spegne

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CAPODRISE – Una ragazza 19enne, Maria Di Sivo, si è spenta. Nelle scorse ore i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.